Lunedì, 06 dicembre 2021 - ore 21.13

Isolato ceppo coronavirus al Sacco (Mi) La cremonese Claudia Balotta ha coordinato la ricerca

I ricercatori al lavoro ininterrottamente da domenica I ricercatori dell’Ospedale Sacco di Milano hanno isolato il ceppo italiano del coronavirus. Lo annuncia all’agenzia di stampa ANsa il professor Massimo Galli, direttore dell’Istituto di scienze biomediche, che ha illustrato i risultati del lavoro di ricerca che procede ininterrottamente da domenica scorsa, coordinato dalla professoressa Claudia Balotta.

| Scritto da Redazione
Isolato ceppo coronavirus al Sacco (Mi) La cremonese Claudia Balotta  ha coordinato la ricerca

Coronavirus, La cremonese Claudia Balotta ha coordinato il lavoro di ricerca che ha  isolato il ceppo italiano all'ospedale Sacco di Milano

I ricercatori al lavoro ininterrottamente da domenica I ricercatori dell’Ospedale Sacco di Milano hanno isolato il ceppo italiano del coronavirus. Lo annuncia all’agenzia di stampa ANsa il professor Massimo Galli, direttore dell’Istituto di scienze biomediche, che ha illustrato i risultati del lavoro di ricerca che procede ininterrottamente da domenica scorsa, coordinato dalla professoressa Claudia Balotta.

Fanno parte della squadra le ricercatrici Alessia Loi, Annalisa Bergna e Arianna Gabrieli, precarie, insieme al collega polacco Maciej Tarkowski e al professor Gianguglielmo Zehender.

 

Chi è Claudia Balotta.

E’ nata e vive a Cremona.

Dal 01/03/2001–alla data attuale Professore Associato Università degli Studi di Milano, Milano (Italia), Milano (Italia) Area concorsuale Med 17, Malattie Infettive

Dal 01/07/1995–28/02/2001 Ricercatore Università degli Studi di Milano, Istituto di Malattie Infettive e Tropicali, Milano (italia)

PROFESSORE ASSOCIATO CONFERMATO: Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche "L. Sacco"

Competenze organizzative e gestionali: Dal 1993 ha svolto attività di ricerca presso il Laboratorio di Malattie Infettive dell'attuale Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche dell'Università degli Studi di Milano. Nel corso del tempo ha diretto l'attività di ricerca e di tesi di 10 laureandi in Medicina e Chirurgia, 12 laureandi in Scienze Biologiche e 5 laureandi in Biotecnologie.

Nel corso del tempo ha diretto l'attività di ricerca e di tesi di 8 specializzandi in Malattie Infettive e Tropicali e 4 dottorandi in Fisiopatologia, Clinica e Diagnostica delle Infezioni nell'ospite Immunocompromesso e della Sindrome da Immunodeficienza Acquisita.

E' stata responsabile di 3 Assegni di ricerca di tipo A di durata biennale erogati dall'Università degli Studi di Milano, di cui 2 rinnovati per il biennio successivo.

Competenze professionali:  Studi clinici sulla terapia dell'infezione da HIV-1 (efficacia, tossicità, aderenza) Studi di farmacoresistenza genotipica e fenotipica agli antivirali: epidemiologia nazionale, europea e globale ed implicazioni cliniche. Ruolo dei CC- e CXC-Recettori nella patogenesi da HIV-1 e nella progressione della malattia. Caratterizzazione e circolazione di sottotipi non-B di HIV-1. Filogenesi dei retrovirus. Aspetti immunopatogenetici della malattia da HIV. Diagnostica molecolare delle infezioni da virus di Epstain Barr, virus JC, Pneumocystis carinii, Toxoplasma gondii. Aspetti immunologici e clinici della polmonite da Pneumocystis carinii. Patogenesi e terapia delle patologie neurologiche in AIDS. Aspetti diagnostici, patogenetici, clinici e terapeutici delle epatiti croniche da HBV e da HCV, in particolare nel contesto della co-infezione con HIV. Identificazione mediante isolamento e clonaggio molecolare del Coronavirus associato alla Sindrome Respiratoria Acuta Severa (SARS). Epidemiologia, diagnostica molecolare e storia naturale dell’infezione da virus del papilloma umano (HPV). Evoluzione molecolare di microrganismi applicata alla sorveglianza delle infezioni con particolare riferimento alle infezioni emergenti e riemergenti.

Leggi tutto l’articolo pubblicato da huffingtonpost

2110 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online