Martedì, 29 settembre 2020 - ore 21.25

John Monteleone: la storia della leggenda della chitarra passa da Cremona

Il grande liutaio americano sta girando un documentario sulla propria vita: Cremona è fra le tappe del viaggio musicale e professionale di Monteleone. Era già stato fra i protagonisti di Cremona Musica 2015

| Scritto da Redazione
John Monteleone: la storia della leggenda della chitarra passa da Cremona

John Monteleone: la storia della leggenda della chitarra passa da Cremona

Il grande liutaio americano sta girando un documentario sulla propria vita: Cremona è fra le tappe del viaggio musicale e professionale di Monteleone. Era già stato fra i protagonisti di Cremona Musica 2015

La storia di un gigante della liuteria come John Monteleone non poteva che passare da Cremona. Vera e propria leggenda nel mondo della chitarra, uno dei migliori liutai al mondo di chitarre archtop e mandolini, Monteleone è impegnato da tempo nella realizzazione di un documentario dedicato alla propria passione e alla propria vita, un film che uscirà fra un anno e che, insieme con interviste a chitarristi super-star del calibro di Eric Clapton e Mark Knopfler, fa tappa anche a Cremona.

Le riprese si sono tenute il 18 giugno in città, al Museo del Violino, tempio della liuteria mondiale e dove Monteleone ha incontrato anche lo staff di Cremona Musica International Exhibitions, la grande fiera punto di riferimento a livello internazionale per gli strumenti di liuteria d’alta gamma che da anni ha riservato uno spazio speciale proprio alla seicorde con l’Acoustic Guitar Village (dal 27 al 29 settembre 2019 a CremonaFiere).

Per rendersi conto del credito di Monteleone nel mondo della chitarra, basterà ricordare che proprio Knopfler, leader dei Dire Straits, gli dedicò una canzone dopo avergli commissionato una chitarra. Enfant-prodige della liuteria, Monteleone ha iniziato a costruire strumenti da giovanissimo a soli 13 anni studiando contemporaneamente musica. Ha proseguito gli studi musicali fino alla laurea, diventando un insegnante di musica, ma senza mai abbandonare l’attività di costruttore e restauratore di strumenti, attività che, negli anni Settanta, è poi diventata il suo impegno primario. Inizia quindi a collezionare e ripara chitarre, archtop e mandolini soprattutto, del mondo del bluegrass e del blues.

Il nome di Monteleone comincia da subito a circolare nel mondo dei musicisti e balza agli onori della cronaca quando Mark Knopfler, leader dei Dire Straits, gli commissiona una chitarra. Già fra i super-ospiti dell’edizione 2015 di Cremona Musica, Monteleone era fra i liutai citati nel libro Archtop Guitars: The Journey from Cremona to New York.

Nella foto da sinistra: Alessio Ambrosi (Acoustic Guitar Village), John Monteleone e Massimo De Bellis (direttore di CremonaFiere)

454 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online