Sabato, 15 maggio 2021 - ore 18.36

L’appello Noi stiamo con Roberto #noistiamoconroberto

Pubblichiamo il testo dell’appello 133 intellettuali, artisti, giornalisti e figure della cultura italiana L’attacco che sta subendo Speranza è vergognoso.

| Scritto da Redazione
L’appello Noi stiamo con Roberto  #noistiamoconroberto

L’appello Noi stiamo con Roberto  #noistiamoconroberto

Pubblichiamo il testo dell’appello 133 intellettuali, artisti, giornalisti e figure della cultura italiana L’attacco che sta subendo Speranza  è vergognoso.

Il testo dell’appello

Come cittadine e cittadini italiani, vogliamo fare sentire la nostra voce in un momento complicato per la vita del nostro Paese e per il nostro futuro.

Stiamo attraversando da oltre un anno una pandemia che ha prodotto la più grave crisi sanitaria dal dopoguerra. Quasi 3 milioni di morti nel mondo, oltre 115mila nel nostro Paese.

La dimensione della tragedia è nei numeri ma anche nella sofferenza di decine di migliaia di famiglie italiane, nella paura e anche nel silenzioso eroismo di chi in prima linea, in tutte le strutture sanitarie del Paese e non solo, ha compiuto e sta compiendo il proprio dovere.

Nel frattempo, le ripercussioni della crisi sanitaria sull'economia, la società, la stessa politica sono state più che rilevanti. E cambiato persino un governo.

Di fronte a tutto questo, dentro queste immane difficoltà, il ministro della Salute Roberto Speranza è stato e continua a essere un punto di riferimento decisivo.

Si è battuto per tornare a investire significativamente nella sanità pubblica.Si è battuto per il principio della massima precauzione e della massima cautela, quando altri ci raccontavano che era soltanto un'influenza e suggerivano di aprire, di correre, di non perdere tempo.

Si è battuto per imporre - con il sostegno prima del presidente Conte e ora del presidente Draghi - una linea rigorosa che ha impedito decine di migliaia di altri contagiati e di altri morti.

Si è battuto e si batte per un piano vaccinale efficace e capillare, che è la condizione indispensabile per preparare e facilitare le aperture, concependo sempre il diritto alla salute Come principio cardine della nostra società e della nostra civiltà.

E tuttavia (anzi: probabilmente proprio per questo) è da giorni nel mirino di un attacco politico e personale ignobile. Insulti, minacce, accuse intollerabili.

Come cittadine e cittadini italiani, come donne e uomini della cultura, del lavoro, dell'arte, dello sport, della scienza, ci teniamo a  esprimere il nostro consenso, il nostro sostegno umano e politico e la nostra solidarietà al Ministro della Salute Roberto Speranza.

Per informazioni: noistiamoconroberto@gmail.com

Le firme

281 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online