Mercoledì, 08 aprile 2020 - ore 17.11

L'utopia democrazia diretta in salsa grillina si è schiantata contro la realtà delle cose ( Elia Sciacca Cremona)

Alla faccia delle selezioni dei candidati per le votazioni comunali, regionali, parlamentarie e ed europee che hanno sempre destato grandi perplessità per le esclusioni eccellenti e per la selezione degli amici degli amici dei vertici vedi Di Maio.

| Scritto da Redazione
L'utopia democrazia diretta in salsa grillina si è schiantata contro la realtà delle cose ( Elia Sciacca Cremona)

L'utopia democrazia diretta in salsa grillina si è schiantata contro la realtà delle cose ( Elia Sciacca Cremona)

Egregio direttore l'utopia della democrazia diretta in salsa grillina si è schiantata contro la realtà delle cose, la tanto decantata piattaforma Rouseeau, server privato proprio della Casaleggio&Associati, non garantisce gli standard minimi di segretezza e sicurezza del voto, che è manipolabile dagli organizzatori in qualsiasi momento, senza lasciar traccia.

Alla faccia delle selezioni dei candidati per le votazioni comunali, regionali, parlamentarie e ed europee che hanno sempre destato grandi perplessità per le esclusioni eccellenti e per la selezione degli amici degli amici dei vertici vedi Di Maio. 

La rilevata assenza di adeguate procedure di auditing informatico, che escludono la possibilità di verifica ex post delle attività compiute, non consente scrive il Garante di garantire l'integrità, l'autenticità e la segretezza delle espressioni di voto. La possibilità di manipolazione esiste perché gli amministratori di sistema, cioè le persone in possesso delle credenziali per accedere e operare sulla piattaforma (mediante due diverse utenze con privilegi) cinque per il sito www.movimento5stelle.it e altre cinque per il sito rousseau.movimento5stelle.it, è  affidata esclusivamente  alla correttezza personale e deontologica di queste persone che una volta certificati i dati, non potranno essere oggetto di successiva verifica da parte di terzi.[ e questo è inaccettabile in un contesto democratico] pertanto  la piattaforma Roussau non gode delle proprietà richieste a un sistema di e-voting, richieste dal documento adottato dal comitato dei ministri del consiglio di Europa il 14 luglio 2017 La piattaforma non appare in grado né di prevenire eventuali abusi commessi da addetti interni, né di consentire l'accertamento a posteriori dei comportamenti da questi tenuti. le caratteristiche dello strumento informatico utilizzato, non consentendo di garantire tecnicamente la correttezza delle procedure di voto, essendo non suscettibile di analisi, nell'impossibilità di svolgere alcuna significativa verifica su dati che sono, per loro natura e modalità di trattamento, tecnicamente alterabili in pressoché ogni fase del provvedimento di votazione e scrutinio antecedente la cosiddetta certificazione.

Chi ha orecchi per intendere intenda

Elia Sciacca (Cremona)

 

585 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online