Martedì, 05 marzo 2024 - ore 14.07

L’uva Mencia, il “sosia” del Cabernet Franc che spopola nel nord della Spagna

Il vitigno Mencía è una varietà a bacca rossa con una storia affascinante e un'origine intrigante.

| Scritto da Redazione
L’uva Mencia, il “sosia” del Cabernet Franc che spopola nel nord della Spagna

Questo vitigno è principalmente associato alla regione spagnola del nord-ovest, in particolare alla Galizia e alla vicina regione di Bierzo, ma le sue origini esatte sono ancora oggetto di dibattito tra gli esperti.

Una delle teorie più accreditate sull'origine dell'uva Mencía suggerisce che essa sia stata introdotta in Spagna dai romani durante il loro dominio nell'antica Hispania. Questa teoria è supportata da una possibile radice etimologica latina del nome dell’uva. Un'altra teoria suggerisce che l'uva Mencía potrebbe avere origini più antiche, precedenti all'epoca romana. Alcuni esperti ritengono che questa varietà possa essere autoctona della regione nord-ovest della Spagna, dove viene coltivata da secoli. Questa teoria è supportata dal fatto che l'uva Mencía sembra adattarsi perfettamente alle condizioni climatiche e geologiche della regione, dando vini a vini caratteristici e di alta qualità.

Indipendentemente dalle sue vere origini, l'uva Mencía è diventata una varietà ampiamente coltivata in Spagna, soprattutto nella regione di Bierzo, dove produce alcuni dei vini più pregiati e caratteristici della penisola, come il Valtuille La Vitoriana Do Bierzo della cantina Castro Ventosa, il vino Las Lamas Do Bierzo della bodega Descendientes De J. Palacios ed il Silice Finca Romeu dell’azienda agricola Silice Viticultores. Per la gioia degli appassionati nostrani, questi vini sono disponibili anche in Italia grazie all’enoteca Svino.

Le uve Mencía sono conosciute per la loro acidità vivace, i profumi fruttati di fragola, ciliegia e lampone, e un tocco di speziato e terroso. I vini Mencía sono spesso apprezzati per la loro freschezza e il loro carattere vibrante. È per queste caratteristiche che il vitigno Mencia è conosciuto come “il clone del Cabernet Franc”, uva francese più famosa e celebrata.

Il Mencia è il vitigno rosso più coltivato in Galizia, dove regna nelle denominazioni Ribeira Sacra e Valdeorras, ed il rosso più coltivato in altre denominazioni dove predominano le uve bianche, come Monterrei e Ribeiro. È un'uva precoce, a ciclo breve quindi matura facilmente ed è sensibile alle gelate tardive. Possiede un’elevata fertilità e produttività, grappoli piccoli e compatti, con acini di media grandezza, di forma ellissoidale, regolari nella sezione e con buccia spessa.

I vini Mencia sono generalmente giovani e di alta qualità, gentili e aromatici. Al calice si presentano di colore ciliegia intenso, lucenti e con sfumature viola. Il sapore è fruttato, morbido e gustoso, dotato di un’acidità equilibrata con note di frutti rossi maturi, di media intensità e prolungata persistenza. In certe occasioni l’uva Mencia viene miscelata con altre uve rosse autoctone per offrire una maggiore complessità e struttura oltre ad una migliore evoluzione del vino nel tempo. Altra particolarità, l’uva Mencia viene ampiamente utilizzata anche nella produzione di vermouth.

Abbinare il vino Mencía è più facile di quanto pensi, poiché si sposa bene con una grande varietà di piatti molto saporiti. Essendo un'uva dolce, il pesce ed il sushi sono un'ottima idea per esaltare il sapore di questo vino. Anche le carni, soprattutto la selvaggina, l'agnello e le carni rosse, sono generalmente ottimi piatti da abbinare a questa tipologia di vino.

Oggi, l'uva Mencía è diventata un patrimonio enologico della Spagna settentrionale e un simbolo dell'identità vinicola di questa regione. La sua storia avvolta nel mistero e la sua versatilità enologica continuano a suscitare interesse tra gli amanti del vino e gli esperti di tutto il mondo, contribuendo a consolidare la sua posizione come una delle varietà di uva a bacca rossa più affascinanti e uniche della Spagna.

256 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria