Domenica, 09 maggio 2021 - ore 09.58

La transizione ecologica atterra a Cremona | Lapo Pasquetti (S.per CR - E.C.)

Anche la minoranza, seppur con scetticismo, ha dovuto oggi riconoscere l'evidenza di un progetto di trasformazione ecologica senza precedenti per Cremona.

| Scritto da Redazione
La transizione ecologica atterra a Cremona | Lapo Pasquetti (S.per CR - E.C.)

La transizione ecologica atterra a Cremona | Lapo Pasquetti (( Sinistra per Cremona Energia Civile)

Oggi si è tenuta la seconda riunione della Commissione ambiente in cui l'ad di Lgh a2a Ing. Sanna e di Padania acque hanno illustrato più nel dettaglio i 15 progetti di investimento per la rivoluzione energetica di Cremona. Innovazione, investimenti massicci, progetti già avviati e progetti ancora da finanziare, tutti con un unico obiettivo.

La transizione ecologica della produzione energetica sfruttando le nuove biotecnologie, le comunità energetiche fotovoltaiche, i cascami termici degli impianti industriali presenti nel territorio, la cattura della co2 prodotta nei processi di digestione delle biomasse per coltivare alghe utilizzate per produrre biometano e idrogeno da fonti rinnovabili. Non più sogni, ma realtà a portata di mano che contribuiranno alla decarbonizzazione e alla drastica riduzione delle emissioni inquinanti per produrre energia.

É stato chiaramente ribadito che il nostro termovalizzatore sarà definitivamente dismesso nel 2029 e che già il piano industriale è finanziari di Lgh-A2A prevedono i necessari accantonamenti per la dismissione dell'impianto di Cremona e la riconversione del sito. A2a punta sullo sfruttamento dei 3 impianti più moderni e adeguatamente dimensionati di Lomellina, Milano, Brescia, e investiranno nella realizzazione di altri 3 nuovi impianti fuori dalla Regione Lombardia.

Padania acque investirà su un nuovo impianto di trattamento dei fanghi di depurazione e delle sabbie, che porteranno ad una drestica riduzione di oltre 2/3 dei fanghi prodotti, all'estrazione di tutte le sostanze chimiche recuperabili (azoto e fosforo) con le migliori tecnologie.

L'ing. Sanna, molto onestamente, ha rivendicato il suo ruolo imprenditoriale e come tale, ha sottolineato l'importanza fondamentale delle politiche europee di finanziamento e incentivazione di progetti industriali del Green new deal.

L'importanza dell'essere parte dell'Unione Europea emerge oggi non solo per gli strumenti e il sostegno per uscire dalla pandemia e dalla crisi economica e sociale che ha generato, ma per la capacità europea di creare e dare forma a  politiche industriali capaci di indirizzare le scelte imprenditoriali nella giusta direzione per preservare l'ambiente e garantire il futuro alle nuove generazioni. Next generation E. U. per l'appunto.

Il merito è di Greta Tungberg? Sicuramente no, ma lei e i ragazzi dei Fridays For Future che si sono mobilitati nel mondo hanno certamente il merito di aver riavvicinato le giovani generazioni alla Politica e all'azione con speranza e consapevolezza che le cose si possono cambiare.

A Cremona e all'attuale amministrazione deve essere riconosciuto un merito. La caparbietà è la lungimiranza di aver perseguito e creduto in questa prospettiva ecologica, oggi divenuta concreta, nonostante i venti avversi, nonostante gli scetticismo e le diffidenze di alcuni.

Un percorso iniziato nel 2015 con l'operazione di fusione industriale tra Lgh e a2a, che già allora prevedeva una condizione imprescindibile e detrminante: il ruolo del socio Lgh nella definizione del piano industriale, scelta che oggi ha consentito al Comune di Cremona di essere seduto al tavolo del Comitato direttivo, lo Steering committee, a fianco di a2a, Lgh e Padania Acque con un ruolo di rilevo.

La scommessa su una raccolta differenziata che ha portato Cremona ai vertici tra i comuni virtuosi creando il terreno per la dismissione del termovalorizzatore e per la realizzazione di un sistema di economia circolare che trasforma il rifiuto in risorsa.

Non era scontato; non sarebbe accaduto se allora avessimo fatto altre scelte.

Non è stata una favorevole congiunzione astrale, una positiva fatalità. Ma un percorso costruito con fatica, soprattutto del Sindaco Galimberti che con coraggio ha saputo vedere lontano.

Anche la minoranza, seppur con scetticismo, ha dovuto oggi riconoscere l'evidenza di un progetto di trasformazione ecologica senza precedenti per Cremona.

Ma la critica non si placa. Forse è la difficoltà di ammettere di fronte ai cittadini che molti tra loro osteggiavano e osteggiano ancora oggi l'operazione di partnership di Lgh e a2a e puntavano al revamping del termovalorizzatore, ritenuto il futuro di Lgh.

Non hanno vinto le elezioni nel 2019, per fortuna.

Lapo Pasquetti ( Sinistra per Cremona Energia Civile)

661 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online