Giovedì, 09 luglio 2020 - ore 22.33

M5S (Crema) San Bartolomeo - il problema del traffico

In più occasioni il problema del traffico nel nodo di San Bartolomeo è stato oggetto delle attenzioni e segnalazioni del M5S Cremasco, riassunte anche nel nostro ultimo programma elettorale.

| Scritto da Redazione
M5S (Crema) San Bartolomeo - il problema del traffico

M5S (Crema) San Bartolomeo - il problema del traffico

In più occasioni il problema del traffico nel nodo di San Bartolomeo è stato oggetto delle attenzioni e segnalazioni del M5S Cremasco, riassunte anche nel nostro ultimo programma elettorale.

È uno dei tantissimi problemi che affliggono la città e che coinvolgono l'intero territorio Cremasco e che invocano da anni una soluzione, senza che vi sia stato neppure un accenno concreto a volerlo risolvere da parte della Giunta Bonaldi.

Ora questo problema riaffiora, per la prospettiva del suo aggravamento, legato all'agognato completamento del progetto esecutivo del Polo scolastico di San Bartolomeo, comprendente nuove sedi scolastiche, oltre ad attrezzature ed ambienti complementari indispensabili agli istituti scolatici già insediati da anni.

Un carico di utenza, in gran parte pendolare, valutato già in circa 1400 studenti, insegnanti e personale scolastico, che andrebbe ad aggiungersi alle quasi 5000 utenze già presenti, e che appesantirebbe i momenti degli ingressi e delle uscite da scuola, che, non da oggi, generano paralisi del traffico, lunghissime code in lento smaltimento e gravi ritardi ai pubblici mezzi di trasporto.

Quanto viene ventilato oggi è che si svolgano adesso studi mai svolti, a cominciare dal momento in cui si è prefigurato il polo scolastico. Quanta lungimiranza...! In quasi un decennio nemmeno un abbozzo di studio e si rilancia l'idea, per ora ancora astratta, solo in questo momento.

Non è più il momento del pensare e ripensare: è arrivato il momento dell'agire.

L’amministrazione lanci immediatamente un concorso di idee fra referenziati esperti in viabilità, società e professionisti, con termine di tre mesi, e dia immediatamente mandato agli Uffici comunali di competenza di predisporre la documentazione da porre a disposizione dei concorrenti.

Lo faccia ponendo la condizione che gli elaborati e, fra questi, quello vincente, siano redatti sui supporti tecnici forniti ed all’occorrenza predisposti dagli uffici comunali di riferimento, in una forma che consenta l’immediata adozione della necessaria Variante al Piano di Governo del Territorio, così da ridurre i tempi morti dei meandri burocratici ed evitare che la soluzione prescelta non venga vanificata da interessi avversi, contrari a quello pubblico.

La nuova viabilità di supporto a questa zona della città dovrà essere allestita e funzionante per tempo. Così si deve pensare e volere. E di tempo se n'è già perso troppo.

Così si deve pensare e volere. E se qualcuno non è d’accordo lo dica.

192 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online