Sabato, 08 agosto 2020 - ore 10.16

News Matteo Piloni (PD): ATTREZZATURE AGRICOLE,SICUREZZA

AZZERAti I CONTRIBUTI PER LA SOSTITUZIONE DELLE ATTREZZATURE AGRICOLE; SICUREZZA, “C’È UN VUOTO LEGISLATIVO DA COLMARE

| Scritto da Redazione
News Matteo Piloni (PD): ATTREZZATURE AGRICOLE,SICUREZZA

News Matteo Piloni (PD): ATTREZZATURE AGRICOLE,SICUREZZA

AZZERAti  I CONTRIBUTI PER LA SOSTITUZIONE DELLE ATTREZZATURE AGRICOLE; SICUREZZA, “C’È UN VUOTO LEGISLATIVO DA COLMARE

ASSESTAMENTO DI BILANCIO, “LA REGIONE AZZERA I CONTRIBUTI PER LA SOSTITUZIONE DELLE ATTREZZATURE AGRICOLE” “Sembra un brutto scherzo, ma purtroppo non lo è. A dicembre avevamo ottenuto un impegno che oggi la Regione si è rimangiata. Durante la discussione del bilancio di previsione 2020-2022, era stato approvato un nostro emendamento di 500mila euro che prevedeva contributi a favore delle imprese agricole lombarde per la sostituzione dei mezzi inquinanti. Un passaggio importante per la sostenibilità ambientale, anche se minimo, se si pensa che la nostra richiesta iniziale era di cinque milioni di euro. Oggi, in sede di assestamento, questa cifra è stata azzerata e non viene nemmeno spostata negli esercizi successivi. Ora, sempre in ragione dell’emergenza Covid, del cosiddetto Piano Marshall introdotto dalla Regione, un impegno in tal senso non andrebbe solo confermato, ma addirittura rilanciato. Da parte dei consiglieri di maggioranza e dello stesso assessore Rolfi che si erano spesi sul territorio con tanto di incontri e fotografie (https://www.agricultura.it/2020/02/12/contoterzisti-uniti-contro-la-disinformazione-in-agricoltura-ce-chi-predica-lasinoterapia-e-ignora-la-scienza/ ) esisteva un impegno che evidentemente è stato disatteso con una vera e propria marcia indietro”. Lo dichiara il consigliere del PD Matteo Piloni, capodelegazione in commissione Agricoltura, dove oggi è stato approvato l’assestamento al Bilancio 2020 – 2022 che andrà in aula consiliare il prossimo 27 e 28 luglio.

----------------------------

SICUREZZA, “C’È UN VUOTO LEGISLATIVO DA COLMARE, BISOGNA ASSICURARE LO SCAMBIO DI INFORMAZIONI TRA LE AUTORITÀ E LE AZIENDE DI TPL” A più di un anno dal dirottamento del bus che ha coinvolto gli studenti della scuola media Vailati di Crema e le loro famiglie, mentre sono ancora in corso le udienze del processo, questa mattina, in commissione Trasporti, approfittando della presenza dell’assessore Terzi, il consigliere regionale del PD Matteo Piloni ha richiesto l'impegno della giunta regionale per garantire tra le autorità pubbliche, il servizio sanitario e le aziende di trasporto pubblico uno scambio di informazioni puntuali relative al personale in servizio. Questo particolare caso ci ha posto di fronte al tema del controllo del profilo in merito all’abilitazione di persone che operano nel campo dei servizi, in questo caso della mobilità collettiva e che quindi sono responsabili dell'incolumità dei cittadini. Approfittando della presenza dell'assessore regionale ai trasporti ho chiesto alla Regione di attivarsi presso il Governo, affinché sia tempestivamente garantito lo scambio di informazioni tra le autorità pubbliche e le aziende sui profili dei dipendenti in merito alle loro abilitazioni – spiega Piloni – e ad attivarsi per garantire che le aziende possano utilizzare le strutture sanitarie al fine di monitorare il profilo psicologico, l’eventuale dipendenza degli stessi da sostanze psico-alteranti del personale addetto a mansioni che si interfacciano con l’utenza”. “Si tratta di un vuoto legislativo da colmare al più presto, per evitare che possano ripetersi altri fatti drammatici come quello che ha coinvolto gli studenti delle medie Vailati e le loro famiglie” conclude il consigliere dem.

 

 

215 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online