Domenica, 13 giugno 2021 - ore 14.03

Pattinaggio Usip.Una stagione sempre più lunga.

Molti eventi e novità. La Lega punta sulle discipline innovative.Interviene R. Nacarlo

| Scritto da Redazione
Pattinaggio Usip.Una stagione sempre più lunga.

Il pattinaggio Uisp è sempre in pista, la stagione è ricca di appuntamenti durante tutto l’anno, in questo periodo si concentrano però molte delle iniziative nazionali. I primi giorni di giugno si sono concluse in Molise, a Campomarino, le attività amatoriali dell’hockey in line. Dal 10 al 18 giugno si sono svolti i campionati nazionali di categoria, mentre sabato 21 giugno inizierà il Trofeo nazionale formula Uisp. “La Formula Uisp è la nostra disciplina promozionale spiega Raffaele Nacarlo, presidente Lega pattinaggio Uisp - dopo le classiche agonistiche, che si sono svolte in due palazzetti in contemporanea per ospitare i 1500 atleti partecipanti, sempre a Calderara di Reno, accoglieremo i nostri pattinatori meno esperti, che hanno scelto di divertirsi praticando un pattinaggio accessibile, con meno difficoltà: saranno un migliaio provenienti da tutta Italia”. I pattinatori che arrivano alle finali provengono dalle manifestazioni regionali a cui prendono parte circa 8000 atleti in tutta Italia, dagli 8 ai 30 anni. “A Riccione dal 20 al 22 giugno, si tiene il campionato freestyle, sul lungomare in una pista di pattinaggio all’aperto, e in notturna a partire dalle 21 - continua Nacarlo - Vi parteciperanno 800 atleti da tutta Italia. Il freestyle si distingue dall’artistico per l’utilizzo dei pattini in linea e per le gare che consistono in percorsi con ostacoli vari, come birilli o rampe, da percorrere in parallelo con l’avversario”. A Lusia, in provincia di Rovigo, sabato 28 giugno si terrà il Campionato nazionale di pattinaggio-corsa: una gara in cui si parte in gruppo, come nelle maratone, e si percorre un anello, in circuito stradali appositamente allestiti. La gara è aperta a diverse categorie e si può correre sia con i pattini tradizionali che con quelli in linea, i più gettonati dato che sono molto più veloci. La manifestazione raccoglierà circa 200 atleti da varie regioni. “La Lega sta puntando da qualche anno sulle discipline alternative - conclude Raffaele Nacarlo - come il freestyle, l’hockey, lo skate. Nella Uisp fino a qualche anno fa erano settori poco frequentati, il nostro impegno è stato quello invece di sviluppare anche questi ambiti. Stiamo lavorando sulle discipline innovative, che si praticano in mezzo alla strada o in ambiente. Nelle scorse settimane abbiamo preso parte a TheJamBo con alcuni operatori e allenatori, che hanno fatto provare pattini e skate ai visitatori del padiglione 35 della fiera di Bologna. Una nostra dirigente toscana, Mara Francato, sta lavorando sulla specialità roller derby, che si pratica in America ma ancora poco conosciuta in Italia. L’attività consiste in squadre che corrono in cerchio e atleti della squadra avversaria che cercano di inserirsi nel cerchio chiuso”. (E.F.)

Fonte:Uisp

 

939 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria