Martedì, 09 agosto 2022 - ore 12.46

Piacenza In Biblioteca Giana Anguissola prosegue lo Sportello CAA

Tre incontri online per dialogare con educatori ed esperti

| Scritto da Redazione
Piacenza In Biblioteca Giana Anguissola prosegue lo Sportello CAA

Piacenza In Biblioteca Giana Anguissola prosegue lo Sportello CAA.

Tre incontri online per dialogare con educatori ed esperti

Un ciclo di incontri online – tre, finora, le date fissate – per lo Sportello di Comunicazione Aumentativa e Alternativa curato dall’associazione La Matita Parlante: gli educatori Ausl, esperti e operatori volontari appositamente formati, saranno a disposizione per rispondere alle domande degli utenti, fornendo un aiuto per costruire e scambiare materiali che contribuiscano alla diffusione della CAA e dare assistenza sull’uso del software o sul processo di traduzione in simboli.

Gli incontri via web sono in calendario sabato 20 marzo, sabato 17 aprile e sabato 22 maggio, tutti con le seguenti fasce orarie: 10-11 e 15-16. Gli interessati potranno prenotare mandando una mail a biblio.ragazzi@comune.piacenza.it  o telefonando alla Biblioteca Giana Anguissola (0523.492436), che successivamente fornirà le credenziali per la partecipazione.

Lo Sportello è rivolto a genitori, insegnanti e a chiunque voglia saperne di più sulla Comunicazione Aumentativa e Alternativa, un’area della pratica clinica che cerca di compensare la disabilità temporanea o permanente di persone con bisogni comunicativi complessi. I potenziali utilizzatori sono le persone con disabilità cognitiva che possono fruirne proficuamente come veicolo per un'esperienza significativa di comunicazione, verso lo sviluppo di una competenza verbale o come modalità principale con cui la persona esprime le sue scelte e i suoi sentimenti. Si tratta di uno strumento particolarmente utile anche in diversi casi disabilità acquisita in età adulta, in seguito a traumi, sclerosi laterale amiotrofica, Alzheiemer, afasia grave, ictus o sclerosi multipla. Infine, la CAA è una proposta interessante per le situazioni in cui la comunicazione è temporaneamente preclusa lungo i canali tradizionali: durante i ricoveri in terapia intensiva, per la permanenza in pronto soccorso, per i primi approcci con la lingua locale da parte di persone straniere o anche come strumento per avviare alla “pre-lettura” bambine e bambini non ancora frequentanti la scuola primaria.

L’associazione La Matita Parlante nasce nel 2017 da un progetto di insegnanti della scuola secondaria di primo grado Italo Calvino, educatori del Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda Usl di Piacenza e professionisti che lavorano nel settore della cultura in ambito locale, per favorire la partecipazione sociale di ragazzi con disabilità, in particolare con disturbo dello spettro autistico, sia nella fase di promozione che di fruizione della cultura, intesa in tutte le sue molteplici manifestazioni, con riconoscimento del potenziale creativo ed espressivo di ognuno per facilitare l'integrazione e l'inclusione. Accoglie anche nuovi volontari con esperienze nell'ambito del sociale ed interessati alla promozione di progetti inclusivi, di cui sono esempio le iniziative Inbook e Book Box attuate dall’associazione, che collabora attivamente allo sviluppo della Rete Biblioteche Inbook alla quale partecipano, nella nostra provincia, le Biblioteche di Castelvetro Piacentino, Fiorenzuola d’Arda, Monticelli d’Ongina, Sarmato e Piacenza.

 

 

388 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online