Domenica, 16 giugno 2019 - ore 17.50

Pianeta Migranti. Piccoli Comuni che coniugano economia sostenibile e accoglienza (Video)

Dalla provincia di Benevento parte un modello che rilancia l’economia dei territori e l’ospitalità attraverso le cooperative di comunità.

| Scritto da Redazione
Pianeta Migranti. Piccoli Comuni che coniugano economia sostenibile e accoglienza (Video) Pianeta Migranti. Piccoli Comuni che coniugano economia sostenibile e accoglienza (Video) Pianeta Migranti. Piccoli Comuni che coniugano economia sostenibile e accoglienza (Video)

Pianeta Migranti. Piccoli Comuni che coniugano economia sostenibile e accoglienza(Video)

Dalla provincia di Benevento parte un modello che rilancia l’economia dei territori e l’ospitalità attraverso le cooperative di comunità.

 Accolti oltre 100 migranti di 11 Sprar di piccoli comuni campani del consorzio “Sale della Terra”. Formano una rete di comuni impegnati in progetti innovativi di “Welfare e Welcome”.

Il “Consorzio Sale della Terra Onlus”, un insieme di Cooperative Sociali supportate dalla Caritas diocesana di Benevento, conduce percorsi di inclusione di persone fragili, di azioni di difesa della terra, di recupero di territori e di coesione sociale.

La sua visione di mercato agroalimentare, la scelta di puntare sulla genuinità del km0 ha creato un brand commerciale ed etico attraverso fattorie sociali, laboratori artigianali che vedono protagonisti giovani artigiani, persone con disabilità, migranti e detenuti.

In un Sud dove l’emergenza lavoro è sempre più endemica e radicata, il consorzio “Sale della terra” offre impiego a oltre 180 persone tra amministrativi, professionisti, mediatori culturali e manodopera, con un fatturato di 2,4 milioni di euro. Più della metà proviene dall’artigianato, poi dall’agricoltura e dall’accoglienza turistica. L’agricoltura sociale ha una produzione complessiva di 116mila quintali, 60% di fresco e 50% di trasformato (in particolare olio di oliva).

I Comuni che hanno ospitano queste buone pratiche hanno aderito al “Manifesto di Caritas Benevento per una rete dei Piccoli Comuni del Welcome”. Si impegnano a vivere la reciprocità tra chi accoglie e chi arriva, tra chi offre un servizio e chi lo riceve. Welcome è il nuovo nome di welfare, è la qualità di una relazione calda piuttosto che la quantità di prestazioni di servizi. Welcome, non come semplice accoglienza strutturata dei migranti, ma come segno di cambiamento del welfare locale di fronte alle grandi sfide dell’oggi. L’ispirazione di fondo è legata al magistero di Papa Francesco. Il sogno è costruire una rete nazionale di 100 “piccoli Comuni Welcome” che attraverso politiche di integrazione, sostegno al reddito, lotta all’azzardo, insieme alle pratiche di economia di civile (consorzi, cooperative di comunità, agricoltura solidale), possano dare speranza alle persone più fragili. Attraverso un camper adibito a fare informazione, Welcome porta la sua esperienza in altre regioni e comuni diffondendo il suo marchio produttivo ed etico che crea accoglienza attraverso il valore economico.

All’ultima festa della Coldiretti di Napoli “i Comuni Welcome” hanno avuto tanta visibilità perché contrastano lo spopolamento delle aree interne della Campania salvaguardano le produzioni tipiche, grazie all’inclusione lavorativa dei migranti. Un modello da imitare visto che oggi, il 70 % dei comuni italiani ha meno di 5000 abitanti e molti rischiano di scomparire. Una buona opportunità che permetterebbe a questi comuni, lontani dai turisti e dalle telecamere, di rigenerarsi e darsi un futuro.

 

 

583 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online