Sabato, 29 gennaio 2022 - ore 06.50

Post-Expo: Rilanciare il turismo fluviale sul Po.

| Scritto da Redazione
Post-Expo: Rilanciare il turismo fluviale sul Po.

Post-Expo: Rilanciare il turismo fluviale sul Po.
Formule dedicate a biodiversità, multifunzionalità, sanità, salubrità, controlli e disciplinari di produzione di grandi prodotti e brand conosciuti in tutto il mondo.
Questi “grandi cibi” possono essere fattore di attrazione turistica: sembra che 2 su 3 stranieri siano coscienti e convinti che venire ad Expo Milano voglia dire toccare con mano i prodotti alimentari che spesso non hanno visto, ma non tanto riconosciuto, nel loro Paese. Un viaggio-in-Italia diventa la prova per vedere come sono creati i grandi alimenti e vini, in quali stabilimenti, con che tecniche, con che professionalità. Ebbene offriamo una occasione-di-incontro per 20 milioni di visitatori, circa 8-9 milioni stranieri, secondo una formula di grande ospitalità territoriale e distrettuale. <<UnPOxExPO2015>> richiama l’attenzione su alimentazione-turismo e su benessere-turismo di 590 Comuni, 16 Provincie e 4 Regioni. Sono vetrine territoriali “naturali”  delle eccellenze agro-alimentari, punta su vie e percorsi  del tempo libero lungo il Po con partnership di alto valore come i Cuochi Italiani nel Mondo ( 2500 ambasciatori), come Unaie associazione degli emigrati ( circa 80 milioni di italici e oriundi nel Mondo). Communities Turistiche cui proporre dei pacchetti turistici particolari ed esclusivi.   La forza del progetto è dimostrata già dai contratti e contatti con decine di Tour Operator, agenzie viaggi e istituzioni come il Comitato Turismo Italia e il Comitato Scuola per Expo.

L’obiettivo post-Expo è quello di far nascere un <<TURISMO ENOGASTRONOMICO FLUVIALE ITALIANO >> che nel mondo del turismo non c’è, non è stato ancora organizzato.
Un <<UNICO PANIERE>>  in grado di attrarre e attivare promozione e valorizzazione di largo respiro verso il Mondo.

A cura di
Giampietro Comolli
Founder&Advisor&Chairman
Project

Il video

2013-12-26

1120 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria