Martedì, 11 dicembre 2018 - ore 11.05

Prima Italiana della 3E Étage al Ponchielli

Lunedì 16 aprile solisti e danzatori del BALLET DE L’OPÉRA DE PARIS.

| Scritto da Redazione
Prima Italiana della 3E Étage al Ponchielli

La Compagnia 3E Étage (ovvero il terzo piano del Palais Garnier dove i giovani ballerini del Balletto dell’Opera di Parigi iniziano la loro carriera) si compone di alcuni dei danzatori più eccellenti del celebre corpo di ballo francese. Per la prima volta, lunedì 16 aprile ore 21.00, 3E Étage salirà sul palco del Teatro Ponchielli con uno spettacolo da non perdere in prima italiana Petites Virtuosités variées.



I biglietti sono in vendita alla biglietteria del Teatro, aperta tutti i giorni feriali dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 19.30 (tel 0372.022001/02) – info@teatroponchielli.it www.teatroponchielli.it

biglietti: posto unico numerato € 22,00

**** 

BALLET DE L’OPÉRA DE PARIS

direzione artistica Samuel Murez

PETITES VIRTUOSITÉS VARIÉES

coreografie Samuel Murez, Ben van Cauwenbergh, Raul Zeummes

musiche Jean Corti et Jacques Brel, Sergei Rachmaninoff, The Misters,

Ludwig van Beethoven, Balthazar von Altorf, Johannes Brahms



I camerini del 3° piano del Palais Garnier sono per tradizione riservati ai ballerini del Corpo di Ballo. Man mano che si risalgono i ranghi della compagnia, si scende di piano.

Nel 2004, il giovane danzatore-coreografo Samuel Murez riunisce alcuni dei suoi colleghi del corpo di ballo per formare un gruppo indipendente il cui nome è quasi ovvio : “3e étage” - esprime l’attaccamento alla tradizione di eccellenza della prestigiosa maison fondata da Luigi XIV, e al tempo stesso l’ambizione di rinnovare tale tradizione grazie all’energia e alla sensibilità proprie della generazione a cui appartengono i membri del gruppo.

Da allora Samuel Murez è diventato un coreografo celebre e le sue creazioni sono acclamate sia in Francia che all’estero. Ogni progetto di 3E Étage offre l’opportunità di assistere ad una commistione rara e sensazionale: alcuni eccezionali talenti de Balletto dell’ Opéra di Parigi portano in scena un repertorio unico, fatto di lavori originali creati sui talenti di ogni singolo danzatore.

3e étage deve la nascita a Samuel Murez, franco-americano, nato a Parigi nel1982. Danzatore del Balletto dell’Opera di Parigi, molto presto prende coscienza del divario che esiste fra una parte del repertorio che porta in scena la storica compagnia di cui fa parte, e quelli che sono i suoi desideri di spettatore. Questo divario lo prova anche nei confronti del pubblico del teatro, la cui età, la provenienza socio culturale e i cui interessi sembrano lontani dai suoi.

A Samuel piace viaggiare lontano, nel mondo fisico come in quello virtuale, nella realtà o nella fantasia letteraria, cinematografica o elettronica.

Si sente totalmente in sintonia con la società globalizzata, la cui complessità è per lui una continua risorsa di piacere.

Di questa fondamentale dinamicità, dell’appartenenza al mondo contemporaneo e alle costanti evoluzioni di tutte le sue forma artistiche, i balletti (così come sono normalmente proposti) sembrano, ai suoi occhi, non occuparsi.

Ma la scoperta del lavoro di artisti tanto diversi fra loro come Matthew Bourne, William Forsythe, Mats Ek, Pina Bausch, Charlie Chaplin, Buster Keaton, Tex Avery, e Fred Astaire lo convince tuttavia del fatto che il movimento può in qualsiasi momento assumere un carattere vitale.

Nasce in lui la voglia di creare a sua volta delle coreografie che saranno ad ogni rappresentazione tanto complesse e incisive quanto le creazioni così ricche e straordinarie che vede sullo schermo.

Fondato nel 2004, il progetto 3e étage è nato dal desiderio del suo fondatore di prendere in mano in prima persona l’intero processo creativo modellandolo in base alla sua visione e come mezzo di espressione di una passione insaziabile per lo spettacolo da vivo e per tutte le emozioni che esso può produrre.

315 visite

Articoli correlati