Mercoledì, 22 gennaio 2020 - ore 08.34

Provincia di Cremona. A rischio gli stipendi dei dipendenti | Maria Teresa Perin (Cgil)

Cgil-Cisl-Uil-USB hanno dichiarato lo stato di agitazione del personale. Forti preoccupazioni sul futuro di circa 400 dipendenti

| Scritto da Redazione
Provincia di Cremona. A rischio gli stipendi dei dipendenti | Maria Teresa Perin (Cgil)

In questa telefonata con Maria Teresa Perin (Fp-Cgil) la sindacalista illustra le motivazioni per le quali è stato proclamato lo stato di agitazione del personale della Provincia di Cremona e chiesto l’incontro di conciliazione con il Prefetto.

‘Le ragioni del dissesto economico della Provincia di Cremona- afferma la Perin- sono da ricercarsi in anni lontani. La situazione di aggrava perché , con il decreto Del Rio, lo stato garantirà un finanziamento per i costi del personale di circa il 50% per in presenza di tutte le funzioni dell’ente. Si parla della messa in mobilità di circa 200 lavoratori , ma questo sarà impossibile. E’ solo certa la riduzione di circa 40 unità che andranno in pensione od in pre-pensionamento. Per queste ragioni il sindacato unitariamente è molto preoccupato ed è per questo che è stato proclamato lo stato di agitazione del personale della Provincia di Cremona e chiesto l’incontro di conciliazione con il Prefetto'.

Intervista Gian Carlo Storti

Allegati audio:

Audio 1:

1942 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

La telefonata con Laura Valenti (Flc-Cgil Cremona)  A che punto siamo  con il confronto con il Governo sulla Scuola?

La telefonata con Laura Valenti (Flc-Cgil Cremona) A che punto siamo con il confronto con il Governo sulla Scuola?

In questa breve telefonata Laura Valenti, segretaria generale FLC-Cgil Cremona) fa il punto della situazione del confronto con il governo a seguito della revoca dello sciopero del 17 maggio indicando i problemi aperti: No alla regionalizzazione del sistema istruzione, questione dei precari e ulteriori risorse economiche da garantire al personale di ogni ordine e grado