Lunedì, 14 ottobre 2019 - ore 10.51

Pubblico impiego FP -Cgil Quota 100, esce chi eroga servizi

Ad agosto, otto dipendenti pubblici su 10 via da enti e sanità. Sorrentino (Fp): “Ci vuole la proroga delle graduatorie, la stabilizzazione dei precari e nuove assunzioni. Bongiorno aveva totalmente sbagliato linea, altro che qualificazione e innovazio

| Scritto da Redazione
Pubblico impiego FP -Cgil  Quota 100, esce chi eroga servizi

Pubblico impiego FP -Cgil  Quota 100, esce chi eroga servizi

Ad agosto, otto dipendenti pubblici su 10 via da enti e sanità. Sorrentino (Fp): “Ci vuole la proroga delle graduatorie, la stabilizzazione dei precari e nuove assunzioni. Bongiorno aveva totalmente sbagliato linea, altro che qualificazione e innovazione"

“I numeri ci dicono che a quelle previste dalla legge Fornero si sommano con quota 100 uscite tra i comparti della Pubblica amministrazione dove il lavoro è più faticoso ma che paradossalmente sono proprio quelli che erogano servizi direttamente ai cittadini". Così il segretario generale della Fp Cgil, Serena Sorrentino, ha commentato i dati dell'Inps.

L’Istituto di statistica ha infatti reso noto che 8 dipendenti pubblici su 10 che escono dal mondo del lavoro in agosto con quota 100 provengono dagli enti pubblici e dalla sanità. Da regioni, comuni e province arriva infatti il 55,1% delle domande di pensionamento attraverso il meccanismo che cumula età e contributi, con un totale di 5.694 domande su 10.336 del settore pubblico. Segue la sanità con 2.344 (il 22,7%), soprattutto nel settore dei paramedici, amministrativi e tecnici.

"Per questo - dice Sorrentino - ci vuole la proroga delle graduatorie degli idonei, la stabilizzazione dei precari e nuove assunzioni. Il ministro della Pa Bongiorno aveva totalmente sbagliato linea, altro che qualificazione e innovazione della P.a". Secondo la sindacalista "la Pubblica amministrazione ha subìto dalle politiche della Bongiorno un colpo mortale. L'anno che abbiamo perso si dovrà adesso recuperare con misure straordinarie per l'occupazione e, soprattutto, per la prossima finestra d'uscita andrebbe data certezza ai lavoratori su Tfs per il quale, a dispetto dei proclami passati, mancano ancora i decreti attuativi”.

136 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online