Lunedì, 26 agosto 2019 - ore 09.07

Cremonesi di FP-CGIL, FP-Cisl, FLP-Uil oggi a Roma a manifestare per i Servizi Pubblici

Una grande manifestazione quella indetta dalle sigle sindacali del Pubblico Impiego di Cgil-Cisl-Uil a difesa dei servizi pubblici e per il rinnovo dei contratti. Ha partecipato anche una delegazione di lavoratori cremonesi.Ritirato dalla polizia manifestazione cartellone critico verso Di Maio e Salvini.

| Scritto da Redazione
Cremonesi di FP-CGIL, FP-Cisl, FLP-Uil oggi a Roma a manifestare per i Servizi Pubblici Cremonesi di FP-CGIL, FP-Cisl, FLP-Uil oggi a Roma a manifestare per i Servizi Pubblici Cremonesi di FP-CGIL, FP-Cisl, FLP-Uil oggi a Roma a manifestare per i Servizi Pubblici Cremonesi di FP-CGIL, FP-Cisl, FLP-Uil oggi a Roma a manifestare per i Servizi Pubblici

Cremonesi di FP-CGIL, FP-Cisl, FLP-Uil oggi a Roma a manifestare per i Servizi Pubblici

Una grande manifestazione quella indetta  dalle sigle sindacali del Pubblico Impiego di Cgil-Cisl-Uil a difesa dei servizi pubblici e per il rinnovo dei contratti. Ha partecipato anche una delegazione di lavoratori  cremonesi.Ritirato dalla polizia manifestazione cartellone critico verso Di Maio e Salvini.

 “Non c’è bisogno di padri o di capitani. Abbiamo bisogno di buone politiche, di rispetto dei lavoratori, di un progetto per il futuro e di benessere sociale”. È con queste parole che Serena Sorrentino, segretario generale della Fp Cgil, ha concluso la manifestazione “Il futuro è servizi pubblici”, indetta assieme a Cisl Fp, Uil Pa e Uil Fpl, che si è tenuta oggi (sabato 8 giugno) a Roma. Un lungo corteo ha attraversato la città, da piazza della Repubblica a piazza del Popolo, dove si sono tenuti i comizi conclusivi.

Abbiamo raggiunto  i segretari generali delle categorie del pubblico impiego di Cremona che ci hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni.

Roberto Dusi (FP-Cisl Cremona-Mantova) : ‘Oggi i lavoratori che erogano i servizi al cittadino, pubblici e privati pagati dal pubblico hanno protestato per avere Dignità/diritti/riconoscimento della importante funzione sociale che svolgono, pronti insieme al Sindacato a cambiare e migliorare a risposta in termini di servizi indispensabili per il paese, servono però contratti adeguati al valore che il lavoro di cura rappresenta, il ricambio del personale in via di pensionamento, una lotta seria da fare insieme contro l’assenteismo e gli sprechi, l’assunzione di 500000 lavoratori necessari al funzionamento del paese, in particolare allineando i contratti del privato , sanità privata e terzo settore, a quelli del pubblico impiego, fermi da ormai 12 anni. Cambiamo il lavoro pubblico per cambiare il paese!!!

Sabrina Negri (FP- Cgil Cremona): ‘‘Alla  manifestazione unitaria dell’8 giugno a Roma la Fp Cgil di Cremona è andata per rivendicare ancora una volta che non si può più abbassare la guardia davanti ai tentativi continui di impoverire le pubbliche amministrazioni”. Negri elenca, tra le criticità, quelle che interessano il welfare, gli enti locali, il tribunale, la casa circondariale. “La Provincia è in difficoltà, gli stessi comuni hanno problemi di sostenibilità. Come garantire i servizi e la qualità del lavoro? È effetto domino, vedi in sanità: mancano medici, cardiologi, pediatri, e aumentano le liste d’attesa. Stiamo lottando per difendere il presidio ospedaliero Oglio Po, ad esempio: qui per carenza di anestesisti sono state ridotte le sedute di sala operatoria. Le liste d’attesa, specie per chirurgia, sono lunghissime”.

I segretari generali di CGIL-CISL-UIL non hanno escluso lo sciopero generali di tutte le categorie in autunno per far cambiane le politiche negative del Governo.

Alla manifestazione è poi avvenuto un fatto ‘ chiaramente lesivi della libertà d’opinione- come ha dichiarato un sindcalista della UIL’. Infatti un cartello critico ( a vignetta) nei confronti dei viceministri Di Maio e Salvini è stato ritirato dalla polizia dalla manifestazione.

Noi in solidarietà con i lavoratori lo pubblichiamo sul sito.

 

Un breve video della Funzione Pubblica Cgil Cremona

 

 

397 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online