Lunedì, 06 febbraio 2023 - ore 07.51

RESOCONTO SINTETICO DEL CONSIGLIO COMUNALE DI CREMONA - 28 NOVEMBRE 2022

Interrogazione presentata in data 21 novembre 2022 dai consiglieri del Gruppo consiliare Fratelli d’Italia sulle mancate asfaltature in vie ad alto scorrimento di traffico.

| Scritto da Redazione
RESOCONTO SINTETICO DEL CONSIGLIO COMUNALE DI CREMONA -  28 NOVEMBRE 2022

Preme, come consiglieri e rappresentanti delle problematiche di molti cittadini cremonesi, segnalare il malcontento di coloro che segnalano continuamente la precaria situazione nella quale versano le strade cittadine. Trattasi anche di strade ad alto scorrimento che versano in condizioni a dir poco disastrate con gli asfalti altamente usurati creando di conseguenza pericoli sia per i veicoli a motore sia per velocipedi, citando alcune tra le vie più disastrate, cito ad esempio la tangenzialina che dall'uscita autostradale va verso la frazione di Bosco ex Parmigiano, la via Postumia che in direzione S. Felice risulta essere un susseguirsi di buche e di asfalto ormai obsoleto, la via Cadore che nella sua interezza risulta essere pericolosamente disastrata, questo solo per segnalare le più importanti, potremmo citarne molte altre tipo via Cimitero e così via.

Pertanto si interroga codesta Amministrazione chiedendo in primis, se sono previsti piani d’intervento per garantire una dovuta e sicura percorribilità delle strade cittadine, evitando possibili danneggiamenti di veicoli o peggio ancora spiacevoli incidenti dovuti alla scarsa manutenzione stradale, se è in essere un eventuale piano asfaltature e quali sono i tempi di intervento visto inoltre l'avvicinarsi della stagione piovosa che contribuirebbe a peggiorare ulteriormente la situazione.

All'interrogazione ha risposto l'Assessora Simona Pasquali: La stagione delle asfaltature è di fatto terminata, anche se la temperatura più mite di questo autunno ha consentito di proseguire ancora un po' questo tipo di lavori. Le manutenzioni straordinarie trovano la loro collocazione nel bilancio comunale nella parte in conto capitale e possono essere finanziate da avanzo di amministrazione, oneri di urbanizzazioni e alienazioni. La suddivisione di queste tre entrate è rivolta solo ai nuovi investimenti, alla manutenzione di edifici pubblici, strade e verde e con questo importo limitato, rispetto alla parte corrente, bisogna fare i conti. Le scelte cambiano di anno in anno in base al bisogno complessivo dell’Ente e delle priorità che vengono individuate: nel 2022 l’Amministrazione ha sicuramente privilegiato la sicurezza scolastica con il cofinanziamento di un importante contributo sulle misure antisismiche nelle scuole comunali. I 550.000,00 € individuati per le spese di manutenzione straordinaria per le strade sono stati affidati ad AEM Cremona S.p.A., come da budget approvato, e per le asfaltature si è proceduto ad intervenire in via di Acquaviva; in via Castelleone dall’incrocio con via Sant’Ambrogio fino alla tangenziale; in via Massarotti (da via Ghinaglia fino all’incrocio con via Trebbia); in via Palestro (da viale Trento e Trieste a via Dante); in un tratto di via San Rocco; sulla tangenziale (tratto via Zaist e via Castelleone); in tratti di via Giuseppina. Non sono compresi in tutto questo i marciapiedi e l’abbattimento delle barriere architettoniche in quanto fanno capo ad un altro capitolo di spesa. Gli aumenti dei prezzi dei materiali hanno inciso anche sul costo dell’asfalto e questa circostanza ci ha indotto ad intervenire sulle strade più ammalorate, tenendo conto della pericolosità, del traffico veicolare e al disturbo per i residenti. Siamo assolutamente consapevoli della necessità di interventi importanti. Per mettere in sicurezza le strade occorrerebbero più di 20 milioni di Euro e, nonostante le numerose difficoltà per coprire costi energetici straordinari, è intenzione dell’Amministrazione dedicarsi maggiormente alla manutenzione delle strade: è prevista infatti la messa in sicurezza della tangenziale per un valore di circa 2 milioni di Euro. Nel frattempo proprio oggi sono iniziatiti i lavori propedeutici per la messa in sicurezza di via dell’Annona: il costo complessivo di questo complesso intervento ammonta a 3 milioni di Euro.

 

Il consigliere Pietro Burgazzi ha preso atto della risposta ricevuta.

306 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria