Lunedì, 25 marzo 2019 - ore 04.19

Riflessioni di fine 2018 by Maurizio Cazzaniga

Vorrei guardare Terra Madre dallo spazio.

| Scritto da Redazione
Riflessioni di fine 2018 by Maurizio Cazzaniga

Riflessioni di fine 2018 by Maurizio Cazzaniga

Vorrei guardare Terra Madre dallo spazio.

 

La pace intorno alla mia terra.

Una tavola con posate.

Una casa riscaldata e l'inverno fuori.

La placenta della mia regressione, verso  l'infinito.

Il mio corpo non è disarticolato. Si rimpicciolisce.

Sulla mia strada ho incontrato l'umanità ferita e Gabo ad Aracataca.

Ho condiviso passi sul sentiero del tempo, con lei.

Bimba siriana che mi sorride, ferita nella sua innocenza

Il ripetersi di gesti affermano la certezza della continuità.

La realtà, migliore dei sogni notturni.

Gli atti sono un valore.

Vuoti.

Adoro i cannoncini del Rovagnati e Philip Roth.

Ho provocato inconsciamente lacrime di puro amore.

Vorrei guardare Terra Madre dallo spazio.

Il mio limite, amo solo chi mi ama.

 

Auguri di Buon Natale e felice 2019.

Maurizio Cazzaniga

 

Il prossimo anno: Tanzania e domenica 14 aprile.

Foto di bimbo siriano. °L'Urlo°

 

229 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online