Venerdì, 27 novembre 2020 - ore 20.36

Seconda Ondata Covid-19 La testimonianza di Gian Franco Piseri (Cremona)

Ogni misura presa per interrompere il ciclo dei contagi colpisce qualche interesse. Chiudere tutto sarebbe la scelta peggiore è speriamo che non succeda.

| Scritto da Redazione
Seconda Ondata Covid-19 La testimonianza di Gian Franco Piseri (Cremona)

Seconda Ondata Covid-19 La testimonianza di Gian Franco Piseri (Cremona) 

Ogni misura presa per interrompere il ciclo dei contagi colpisce qualche interesse. Chiudere tutto sarebbe la scelta peggiore è speriamo che non succeda.

Capisco e condivido le preoccupazioni dei settori che sono chiamati a sacrifici e si dovrebbero prevedere subito interventi di sostegno concreti e adeguati, anche valutando l’utilità di quelli fatti ad aprile maggio.

Capisco meno la demagogia di molti che imperversano sui diversi media.

Nell’ ‘ultimo mese sono stato alla sera in quattro ristoranti durante la settimana a Roma e in Lombardia .

Erano più i camerieri che i clienti e tutti raccontavano la stessa esperienza, all’apertura di giugno andava bene, dopo l’estate pochissima gente durante la settimana. Erano locali che prima facevano il pieno.

Ora sembra un dramma la chiusura alle 18.

Nessun giornalista ha chiesto quanti coperti hanno fatto i contestatori nelle sere dell’ultimo mese?

La misura si può migliorare. Personalmente lascerei aprire a chi vuole imponendo la comunicazione alle istituzioni per i controlli e la contestuale rinuncia all’utilizzo degli ammortizzatori sociali e di altri benefici fiscali, così ci saranno più soldi per chi non riesce ad aprire, e si vedrà chi bara e racconta bugie.

Poi dare subito i contributi a tutti gli altri e i soldi ai lavoratori in cassa integrazione.

Ma immagino che sono l’unico che ha visto i locali vuoti.

1021 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online