Giovedì, 04 marzo 2021 - ore 22.35

Covid/2 Immuni non funziona | Elia Sciacca (Cremona)

come prevedibile immuni, non avrebbe avuto il successo auspicato in quanto lasciava la facoltà di decidere all'interessato l'eventuale allerta, per aver incrociato un positivo, da segnalare al proprio medico e successivamente al l’ATS del territorio competente.

| Scritto da Redazione
Covid/2 Immuni non funziona | Elia Sciacca (Cremona)

Covid/2 Immuni non funziona | Elia Sciacca (Cremona)

Egregio direttore, come prevedibile immuni, non  avrebbe avuto il successo  auspicato in quanto  lasciava la  facoltà di decidere all'interessato l'eventuale allerta, per aver  incrociato un positivo, da segnalare al proprio medico e successivamente al l’ATS del territorio competente.

Ci hanno  lusingato irresponsabilmente per troppo tempo dicendoci, che eravamo i migliori  e che gli altri paesi ci prendevano ad esempio nella realtà  noi facevamo pochi tamponi, esattamente un quarto ( 100.000  rispetto a 400.000  tamponi effettuati dall’Inghilterra, Francia , Germania. il Covid-19 da noi attualmente è in costante ascesa,  per alcune regioni scatterà il coprifuoco che si estenderà  sicuramente a molte Regioni Italiane  ma quello che sconcerta maggiormente  e che i nostri governanti non ammettono mai  le ore inefficienze, ritardi, colpe, per il Covid-19 continuano incessantemente al gioco della scaricabarile, lo stato accusa le regioni, queste i Comuni e se il giochetto non funziona,  cosa c'è di meglio attribuire  la colpa ai giovani, dimenticando che i contagi avvengono soprattutto nei mezzi di trasporto metropolitane, treni, dove il controllo diventa pressoché impossibile.

Se i contagi come previsto continueranno ad aumentare , la colpa verrà addossata alle responsabilità delle famiglie, e via di questo passo, la colpa sarà degli Italiani e loro si laveranno le mani convinti, che gli Italiani li assolveranno. l'importante per i nostri politicanti  è trovare sempre il capro espiatorio, per  giustificare le loro  endemiche inefficienze e mancanze di iniziative serie, per contrastare l'avanzare preoccupante dell'epidemia, e nel frattempo tentano di intortarci con la bufala che il vaccino sarà disponibile per le vaccinazioni di massa entro quest'anno, mentre nella realtà sappiamo tutti che se va bene  sarà disponibile dopo un'adeguata sperimentazione, senza riscontri di eventuali  effetti collaterali, verso la fine del 2021.

Elia Sciacca (Cremona)

 

2435 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online