Mercoledì, 08 dicembre 2021 - ore 14.43

Si butta nel lago per uccidersi, salvato da passanti

A Lecco, sotto la neve, si tuffano in 2 per riportarlo a riva

| Scritto da Redazione
Si butta nel lago per uccidersi, salvato da passanti

Un uomo si è gettato nelle gelide acque del ramo lecchese del Lago di Como, stamane a Lecco, saltando dal ponte Kennedy con l'intenzione di compiere un gesto estremo, ma è stato salvato da due passanti che si sono a loro volta tuffati nel lago. In quel momento la temperatura esterna sfiorava lo zero e stava nevischiando.

L'uomo, un cinquantenne di origini straniere, si è lanciato in acqua vestito, ma quando si è ritrovato nelle gelide acque dell'Adda - in questo punto il lago ridiventa fiume - l'istinto di continuare a vivere è stato più forte e ha iniziato a sbracciarsi per chiedere aiuto, cercando di nuotare in direzione della riva lecchese. Poi però gli sono però mancate le forze e due uomini che in quel momento stavano passeggiando sul lungolago, si sono gettati a loro volta nelle acque dell'Adda riuscendo a raggiungerlo e a riportarlo a riva.

Sul posto sono arrivati quindi i vigili del fuoco, il 118 e pattuglie della Polizia di Stato, dei Carabinieri e della Polizia di Locale. L'uomo è stato portato al pronto soccorso in stato di ipotermia, ma in condizioni definite discrete. (ANSA).

521 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria