Lunedì, 17 gennaio 2022 - ore 20.00

Siglato accordo di collaborazione tra l’Universitàè di Torino e la Wenzhou Medical University

Siglato accordo di collaborazione tra l’Universitàè di Torino e la Wenzhou Medical University

| Scritto da Redazione
Siglato accordo di collaborazione tra l’Universitàè di Torino e la Wenzhou Medical University

L’Università di Torino (UniTO) e l'ateneo cinese Wenzhou Medical University (WMU) hanno siglato un protocollo di collaborazione in ambito didattico e di ricerca. Il Memorandum of Understanding, firmato l’11 novembre scorso dal Rettore Stefano Geuna e dal presidente della WMU Li Xiaokun (professore di genetica), segue di poche settimane il gemellaggio di Torino con Wenzhou, città che conta 3 milioni di abitanti ed è situata a sud di Shanghai.

La relazione fra le due università è stata inizialmente favorita dal Consolato Generale d’Italia a Shanghai.

Fra i motivi principali – riporta l’ateneo torinese - c’è il fatto che la comunità cinese italiana, e quella torinese non fa eccezione, proviene per il 60% da Wenzhou e provincia. La seconda motivazione è di natura strategica: il governo cinese ha, negli ultimi anni, favorito e finanziato una politica finalizzata a permettere alle università cinesi di accrescere la loro qualità scientifica e di migliorare la posizione nei ranking internazionale. Anche la WMU è oggetto di importanti finanziamenti sia a livello locale che nazionale. Sul lato torinese la struttura di riferimento è il Dipartimento di Neuroscienze “Rita Levi di Montalcini” e il coordinatore scientifico il Professor Alessandro Vercelli.

La collaborazione tra le due Istituzioni prevede la realizzazione congiunta e coordinata di programmi di didattica e di ricerca, tra cui: realizzazione di progetti di ricerca e iniziative di comune interesse; mobilità di docenti, ricercatori, dottorandi, studenti e personale tecnico-amministrativo; utilizzo congiunto di laboratori, infrastrutture, biblioteche; partecipazione congiunta a conferenze e congressi; condivisione di informazioni, pubblicazioni scientifiche e altro materiale didattico e scientifico di interesse per entrambe le istituzioni. Alla firma è

115 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria