Giovedì, 11 agosto 2022 - ore 17.42

Sindaco Londra censura poster per la cura dell'omosessualita'

| Scritto da Redazione
Sindaco Londra censura poster per la cura dell'omosessualita'

GRAN BRETAGNA. Una scritta campeggiava sui bus di Londra: “Not gay! Post gay, ex gay and proud. Get over it!”, ovvero: “Non gay. Ex gay e fiero di esserlo”. A cui si aggiunge quel “Get over it” che può voler dire “Fattene una ragione” o anche “riprenditi (da una malattia)”. Ecco che l’accostamento omosessuali-morbo ha scatenato polemiche.
L’idea dello spot è venuta a Core Issue Trust, un gruppo cristiano che dice di sostenere uomini e donne gay determinati a cambiare le loro abitudini sessuali. La vicenda nel giro di pochi giorni è diventata l’argomento clue della campagna elettorale per la poltrona di sindaco di Londra prevista per il 3 maggio. “L’idea che l’omosessualità sia una malattia è chiaramente offensiva”, ha detto il primo cittadino Boris Johnson. “Non ci sto a vedere poster del genere portati in giro per la città dai nostri bus”. I controversi poster sono stati infatti applicati a cinque linee di pullman che attraversano il centro di Londra, in corrispondenza di attrazioni turistiche come Oxford Street, la cattedrale di St. Paul, Trafalgar Square e Piccadilly Circus.
Dall’amministrazione è arrivata l’immediata sospensione della campagna pubblicitaria. Qui sono iniziati i problemi per il sindaco in carica che si è visto recapitare lettere in cui viene di "applicare la censura". Persino la Anglican Mainstream, gruppo conservatore, ha minacciato azioni legali. La vicenda ha attirato l’attenzione del candidato laburista Ken Livingstone, già sindaco di Londra per due mandati e sfidante di Johnson. "La città, sotto la guida dei Tory, sta arretrando. Questi poster non avrebbero mai dovuto vedere la luce. Sono un insulto ai londinesi omosessuali e dannosi per chiunque vede Londra come la città della tolleranza".

fonte: ADUC

940 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria