Sabato, 31 ottobre 2020 - ore 20.29

Tamoil.bonifica e reindustrializzazione area

| Scritto da Redazione
Tamoil.bonifica e reindustrializzazione area

Tamoil.bonifica e reindustrializzazione area. A seguito dei pesantissimi rilievi dell'ASL sulla situazione  dell'inquinamento delle aree Tamoil, i consigliere provinciali Torchio,
Biondi e Dusi hanno presentato un'interrogazione urgente alla Giunta.
Interrogazione a risposta orale per l’iscrizione ai lavori della prossima seduta del Consiglio Provinciale

Oggetto: bonifica e reindustrializzazione area Tamoil a seguito di pesanti rilievi ASL

In occasione della Conferenza dei Servizi tenutasi in Comune di Cremona il 24 gennaio e con la partecipazione di tecnici della Provincia, è stato consegnato il parere sull'analisi del rischio sulle aree esterne della raffineria Tamoil del 26 luglio 2010. Il documento a firma del Direttore Generale e del Direttore del Dipartimento Prevenzione Medica dell'Azienda Sanitaria Locale, contiene considerazioni assai drastiche e previsioni preoccupanti:

1) circa il non utilizzo dell'acqua emunta da pozzi che pescano inelle falde superficiale e intermedia;
2) circa l'interdizione alla permanenza ed al transito nella zona di superamento delle CSR ovvero la immediata messa in sicurezza delle stesse;
3) circa i gas con dati che richiamano pesantemente al criterio di precauzione;

Considerata altresì la volontà dell'azienda di non rispettare gli impegni assunti con il Prefetto e quindi con il Governo di non procedere a riconversioni o altre iniziative senza avere definito in maniera complessiva i futuri sviluppi produttivi ed occupazionali dell'area ed il perentorio invito del tavolo istituzionale e dell'unità di crisi;

Atteso che sono stati adottati provvedimenti a livello giudiziario e che l'azienda non ha mai comunicato adesione al programma di reindustrializzazione e di bonifica delle aree esterne "Tamoil Golena Aperta", presentato nel 2008 dalla Provincia alla Regione Lombardia per ottenere le risorse previste dai fondi FAS recentemente restituite alla competenze delle Regioni per la bonifica dei siti inquinati;

Atteso che su tale versante non è giunta alcuna informazione ed alcun concreto impegno mentre tutte le altre aree lombarde interessate sono state copiosamente finanziate nelle precedenti assegnazioni;
 
Visti i contenuti dell'ordine del giorno approvato all'unanimità dal Consiglio Provinciale sulle problematiche legate a Tamoil raffinazione Cremona;

si interroga, per sapere

quali iniziative la Giunta Provinciale intenda assumere sugli argomenti indicati e per le materie di competenza a livello ambientale, economico ed occupazionale anche in relazione ai rapporti con i Governi nazionale e regionale

Cremona, 11 febbraio 2011

Giuseppe Torchio
Giampaolo Dusi
Giovanni Biondi

1952 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria