Mercoledì, 20 ottobre 2021 - ore 11.46

Teatro in Cantina. Impiria presenta con Molto Piacere vizi e contraddizioni dell’umanità

Martedì 9 agosto nuovo appuntamento tra vino e teatro con la rassegna organizzata con il Comune di Bardolino Un civile incontro tra genitori si trasforma in una carneficina dialettica dagli esilaranti risvolti tragicomici

| Scritto da Redazione
Teatro in Cantina. Impiria presenta con Molto Piacere vizi e contraddizioni dell’umanità

Terzo e ultimo appuntamento nelle terre del Bardolino per la rassegna “Teatro in Cantina”, organizzata da Teatro Impiria in collaborazione con i Comuni di Sommacampagna, Negrar, Bardolino e Castelnuovo del Garda. Martedì 9 agosto, alle ore 21.15, alla Cantina Raval a Bardolino (Strada Raval,1), andrà in scena il Teatro Impiria con lo spettacolo “Molto Piacere”, liberamente ispirato al film “Carnage” di Roman Polanski, per la regia di Andrea Castelletti. Una briosa e graffiante commedia che rappresenta quello che dovrebbe essere un civile incontro tra due coppie di genitori i cui bambini hanno litigato al parco. Ma gli iniziali convenevoli e buoni proponimenti si trasformano presto in velenosi e cinici battibecchi, non solo tra le due coppie di genitori, ma anche all'interno delle stesse coppie, innescando presto un esilarante meccanismo di tutti-contro-tutti. E così quattro adulti arrivano a comportarsi come bambini, degenerando in situazioni assurde e ridicole.

“L’uso via via sempre più snaturato del formale saluto di presentazione e commiato “Molto piacere”, che dà anche il titolo alla piéce, – spiega il regista Andrea Castelletti – accompagna lo svelamento del “peggio di sé” che i quattro personaggi finiscono col manifestare. Questo è un valido esempio della condizione umana di noi occidentali all’alba del terzo millennio, dove uomini e donne si sentono ostinatamente più importanti dell’ambiente che li circonda.

Da qui l’idea scenografica di realizzare un mondo fatto di mobili ed oggetti in miniatura, dentro il quale per raffronto gli attori risultano colossi, espressione visiva del loro imponente ego. In aggiunta, ciascun personaggio reca un oggetto ulteriormente enorme in cui identifica sé stesso (i sigari, il portacipria, i cataloghi d’arte, il cellulare): saranno questi oggetti che in un innuendo di rabbia sempre meno sopita verranno distrutti in uno straripante finale apocalittico.”

Il programma prevede l’inizio degli spettacoli per le ore 21.15, ma è possibile accedere alla cantina già dalle ore 20.15 per una visita guidata alla scoperta dei sapori e dell’arte del fare il vino; inoltre, prima dello spettacolo, dalle ore 20.45 in poi, viene offerta a tutto il pubblico una degustazione vini con qualche assaggio di prodotti tipici veronesi.

 Si segnala che la disponibilità dei posti è limitata, raccomandando pertanto la prenotazione contattando il Teatro Impiria (3463566425, segreteria@teatroimpiria.net). In caso di pioggia, lo spettacolo verrà rimandato.

Il prossimo appuntamento sarà mercoledì 24 agosto, alla Cantina Santa Maria alla Pieve ad Arbizzano di Negrar, con lo spettacolo “Gissa Màissa” di Raffaello Canteri. Tutto il calendario, indirizzi e informazioni sono disponibili scaricando l’app Teatro Impiria o sul sito www.teatroimpiria.net.

952 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online