Lunedì, 28 settembre 2020 - ore 11.40

TRA STORIA, MEMORIA e ACCOGLIENZA di Sante Gerelli (Gussola)

Egregio Direttore , molto spesso quando si parla di gita organizzata, si pensa ad una giornata da trascorrere in compagnia, per visitare nuove località, antichi borghi, culture e tradizioni dei tempi passati .Immaginando con la fantasia questo percorso a volte diventa persino difficile mettere assieme così tanti pezzi di storia e di vita .

| Scritto da Redazione
TRA STORIA, MEMORIA e ACCOGLIENZA  di Sante Gerelli (Gussola) TRA STORIA, MEMORIA e ACCOGLIENZA  di Sante Gerelli (Gussola)

Domenica 10 dicembre ho partecipato ad una gita organizzata da Fan Club Fausto Tenca , in questa gita abbiamo trovato tutti gli ingredienti sopra descritti,  per cui credo che questa iniziativa abbia soddisfatto le sensibilità di tutti i partecipanti.

Tenca aveva pensato bene che all’arrivo a Stenico i partecipanti avessero trovato una nutrita colazione, preparata dalla Coop.Consumo di Ponte Arche, molto apprezzata e più conviviale che aver fatto tappa all’autogrill ( colazione preparata presso il palazzo comunale)

Al mattino siamo stati accolti nella sala del Consiglio Comunale del Comune di Stenico, dove l’assessore Parisi Cinzia dopo averci dato il benvenuto ci ha illustrato alcuni passaggi significativi della storia del Comune di Stenico.Già il fatto di essere stati ospitati di domenica nelle sale del comune è apparsa a tanti come un significativo gesto di ospitalità da parte del Sindaco Mettevi Monica, purtroppo assente per una indisposizione, ma attiva per la realizzazione di questa iniziativa.

Nel programma avevamo anche l’occasione per conoscere le Terme di Comano, le quali sorgono sul territorio di Stenico , la rappresentante tecnica dello stabilimento termale , Genni Milesi con  delle slaid, ma soprattutto con la sua illustrazione ai tanti presenti ,ha fatto conoscere  i benefici che queste portano a chi soffre di PSORIASI, di DERMATITE ATOPICA, delle VIE RESPIRATORIE , ma soprattutto che  curarsi con l’acqua delle terme fa bene a tutto il corpo.

Una accurata descrizione seguita da una compostezza e da un’attenzione significativa che ha fatto percepire dell’importanza di questo incontro e di queste nuove conoscenze per la cura del corpo.

Ultimati questi incontri , uno istituzionale e uno descrittivo, a pochi passi dal Palazzo Comunale sono situati dei locali che l’Amministrazione Comunale ha adibito a piccolo museo degli usi e costumi della civiltà contadina, questo museo è denominato “PAR IERI” in questo spazio è racchiusa un pezzo significativo del vivere quotidiano, un vivere anche  di centinaia di anni fa, spazio molto apprezzato dai visitatori, parecchi dei quali a seconda dell’età hanno rivissuto frammenti della loro vita.

Il museo è curato da un gruppo non indifferente di volontari coordinati dal Sig.  Marco Sottopietra, al termine della visita , parecchi hanno messo la loro firma su un registro , che essendo questo un atto  di un museo che si accresce con attrezzi ma anche di ricordi, anche queste firme e questa visita saranno ricordate e tramandate nel tempo.

In mezzo a tanta storia Trentina non potava mancare un pranzo a base di specialità locali, questo consumato presso il RISTORANTE DOLOGNO in località Seo ( frazione di Stenico).

Poi essendo il periodo natalizio momento ideale per i mercatini, di cui il trentino è un degno rappresentante , ci siamo recati a Rango, paesino riconosciuto come uno dei borghi più belli d’Italia. Un mercatino questo,  molto diverso dagli altri, situato all’interno non solo del paese, ma nelle case, sotto corridoi “ I VOLT”,questi in modo naturale creano percorsi coperti, vecchie cantine e soffitte, un luogo che ti avvolge  e che è molto distante da quelli situati nelle piazze  e nelle casette in legno.

Appena giunti in questa località la neve ci ha accompagnato per tutto il pomeriggio , rendendo l’atmosfera  veramente natalizia.

Ecco , una gita  nella quale ha trovato spazio, l’accoglienza, la conoscenza, i ricordi , e l’atmosfera dello stare assieme.

Ma anche la voglia di far conoscere agli abitanti di quel territorio , anche luoghi e storia della nostra zona, nella vita non si è mai finito di conoscere e di imparare.

Gerelli Sante  (Gussola)

 

 

1457 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online