Mercoledì, 24 luglio 2024 - ore 23.44

Ucraina: i primi exit pool non-ufficiali sulla base di brogli

| Scritto da Redazione
Ucraina: i primi exit pool non-ufficiali sulla base di brogli

Falsificazioni rilevate da osservatori internazionali, Opposizione Unita Batkivshchyna, UDAR e comunisti. Tutto liscio per il Partito delle Regioni del Presidente Viktor Yanukovych.
Kyiv - Tutti si lamentano e le denunce di brogli ed irregolarità si moltiplicano col passare delle ore. Alle ore 17 locali di Kyiv, sono diverse migliaia le segnalazioni di falsificazioni del voto durante lo svolgimento delle elezioni parlamentari ucraine.
Come riportato dai Rappresentanti della missione di osservazione internazionale, le più frequenti infrazioni hanno riguardato lo svolgimento di propaganda elettorale nella giornata di Domenica, durante le operazioni di voto, e la vendita di voti in cambio di una prova fotografica.
Testimonianze di brogli sono provenute anche dall'Opposizione Unita Batkivshchyna. Oltre a più di mille casi di infrazione, il coordinatore della campagna elettorale, Mykola Martynennko, ha denunciato l'organizzazione di pullman da parte del Partito delle Regioni - forza politica sostenuta dal Presidente, Viktor Yanukovych, e finanziata dai più importanti oligarchi del Paese - per portare al voto cittadini ucraini in località differenti.
Un caso di violenza e stato denunciato dall'altro partito di opposizione, UDAR, che ha riferito in merito ad un'aggressione fisica subita a Odessa dalla candidata Olha Herasymiuk, mentre ella era intenta a testimoniare i "caroselli" elettorali del Partito delle Regioni.
A protestare per la scorrettezza delle elezioni sono anche i comunisti - alleati nella coalizione di maggioranza in parlamento del Partito delle Regioni - il cui Segretario, Petro Symonenko, ha osservato brogli nella zona orientale del Paese.
Gli unici a non avere rilevato irregolarità sono gli esponenti principali del Partito delle Regioni. Il Premier, Mykola Azarov, ha assicurato che le procedure si stanno svolgendo normalmente sotto lo sguardo degli osservatori internazionali.
Il Partito del Presidente in testa
Nel frattempo, il noto colonnista dell'autorevole Ukrayinska Pravda, Mustafa Nayem, ha pubblicato i primi exit-poll al 22% dell'affluenza.
Secondo le stime, il Partito delle Regioni sarebbe in testa con il 32% dei consensi, seguito dall'Opposizione Unita Batkivshchyna e da UDAR, rispettivamente con il 24% e 13%. Al quarto posto sarebbero i comunisti con l'11,6%, seguiti dal partito di estrema destra Svoboda con l'11%.

Matteo Cazzulani
Freelance Journalist
m.cazzulani@gazeta.pl
http://matteocazzulani.wordpress.com
http://matteocazzulaniinternational.wordpress.com

segnalato da www.welfareeuropa.it

-----------------------------------------
Ukraine: the first unofficial exit-pool and the fraud cases
The international observation mission, the United Opposition "Fatherland", the UDAR party and the communists criticized the Ukrainian President Viktor Yanukovych ruling Party of Regions for frauds. The well informed Ukrayinska Pravda journal published the first un-official exit-pool
Kyiv - The electoral competition in Ukraine between vodka, wine and widow is still opened but the majority of the ukrainian political forces are already claiming for frauds.
According to an official press note by the international observation mission, during the election day have been registered several irregularities as electoral campaign promotions near pool stations and votes sold by people in change of money fixed by a photo taken in the pool cab secret.
Several political forces which are challenging in the Ukrainian parliament election accused of frauds the ruling Party of Regions, which is politically supported by Ukrainian President Viktor Yanukovych and financed by the most important Ukrainian oligarchs.
According to United Opposition "Fatherland" spokesman Mykola Martynenko, the Party of Regions organized the so called "carrousels", in order to carry by bus a large number of electors casting their bailout in more than one pool station.
Other opposition party UDAR denounce a physical violation in Odessa on UDAR candidate Olha Herasmiuk, who was filming the Party of Region's electoral "carrousels".
Petro Symonenko, the communist party Secretary - which is a member of the majority coalition in the Ukrainian parliament with the Party of Regions -  accused the President Viktor Yanukovych's party for fraud in the Donetsk region.
Just the Party of Regions seems not to notice any case of irregularity. Ukrainian PM Mykola Azarov sentenced the election are going on in a quite and normal way thanks to the international observers's presence in Ukrainian pool station.
In addition to fraud critics, the well informed Ukrayinska Pravda published a first unofficial exit-pool.
According to Mustafa Nayem blog on the UP, the Party of Regions - called as Vodka - will obtain a 32% of the votes, whereas the United Opposition "Fatherland" and the UDAR party - the wine and the widow - are to get respectively the 24% and 13%.
Following the Ukrayinska Pravda exit pools, to the Ukrainian parliament are going to enter also the communist party - the caviar according to UP allegory - and the far-right "Freedom" party - named the Lviv beer.

1029 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria