Domenica, 21 aprile 2024 - ore 07.48

Ucraina In migliaia affrontano le rigide condizioni invernali

QUARTO ANNO DI CONFLITTO IN UCRAINA/ UNHCR: IN MIGLIAIA AFFRONTANO LE RIGIDE CONDIZIONI INVERNALI

| Scritto da Redazione
Ucraina  In migliaia affrontano le rigide condizioni invernali

Ucraina  In migliaia affrontano le rigide condizioni invernali

QUARTO ANNO DI CONFLITTO IN UCRAINA/ UNHCR: IN MIGLIAIA AFFRONTANO LE RIGIDE CONDIZIONI INVERNALI

------------------------

GINEVRA\ aise\ - A seguito del drastico abbassamento delle temperature in tutta l’Ucraina, l’UNHCR, l’Agenzia ONU per i Rifugiati, ha intensificato la distribuzione degli aiuti, tra i quali abiti, carburante e contributi in denaro, alle persone più vulnerabili che sono state colpite dal conflitto nell’est del Paese.

Gli aiuti – spiega l’Agenzia in una nota – comprendono abiti, giacconi e stivali, carbone per le stufe e denaro per coprire le spese invernali. A beneficiarne saranno circa 15.300 persone, perlopiù famiglie monoparentali, famiglie con molti figli, persone anziane, persone con disabilità o malattie croniche.

La maggior parte di loro – riporta l’UNHCR – è stata costretta a fuggire dalle proprie abitazioni nell’Ucraina orientale a causa del conflitto che coinvolge le regioni di Donetsk e Luhansk, conflitto entrato ormai nel suo quarto anno di durata. Nelle aree vicine al confine tra le zone controllate dal governo e quelle controllate dalle forze non governative, le case sono spesso danneggiate dai bombardamenti. Molti villaggi sono rimasti isolati a causa dei danni alle infrastrutture. Un sempre minore accesso ai trasporti ha reso difficile il reperimento di beni essenziali quali cibo e medicine. L’UNHCR ha invitato entrambe le parti coinvolte nel conflitto a proteggere i civili e le infrastrutture più importanti, nel pieno ed immediato rispetto del diritto internazionale.

L’inverno porta ulteriori difficoltà alla popolazione, poiché le temperature possono precipitare fino ai -10° C a dicembre e fino ai -20° C a gennaio. In molti vivono in case scarsamente isolate, altri in centri collettivi, e non sono in grado di coprire i costi in rialzo delle bollette. In alcuni villaggi, le tubature del gas sono state danneggiate dai bombardamenti e, di conseguenza, il carbone e la legna da ardere rappresentano gli unici mezzi per riscaldare le abitazioni. Lo staff dell’UNHCR riferisce che le persone sono spesso costrette a scegliere se comprare il cibo, le medicine o il materiale per riscaldare le proprie abitazioni.

La situazione è critica soprattutto nelle zone controllate dalle forze non governative, dove il 40 percento delle famiglie ha bisogno di materiale per il riscaldamento e circa il 90 percento di abiti invernali e materiali per l’isolamento. In queste aree l’UNHCR fornisce 9.000 tonnellate di carbone a 3.000 famiglie e più di 7.500 capi di abbigliamento invernale. L’UNHCR sta inoltre riparando 500 case per renderle adatte al clima invernale. Gli ostacoli nell’accesso degli aiuti umanitari, in particolare per le ONG, rimane uno dei maggiori limiti.

[leggi tutto]

http://www.aise.it/rifugiati/quarto-anno-di-conflitto-in-ucraina-unhcr-in-migliaia-affrontano-le-rigide-condizioni-invernali/102834/1/1/4551

839 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online