Giovedì, 22 agosto 2019 - ore 06.48

Ultima seduta consiliare: il saluto della Presidente Simona Pasquali

La seduta consiliare si è aperta con il saluto della Presidente Simona Pasquali qui di seguito riportato

| Scritto da Redazione
Ultima seduta consiliare: il saluto della Presidente Simona Pasquali

"Carissime Consigliere, carissimi Consiglieri, Signor Sindaco, Assessori, permettetemi un saluto.

Siamo giunti al termine, salvo urgenze previste dalla legge, di questa consiliatura.

Sono trascorsi cinque anni, anche velocemente, se vogliamo, in cui abbiamo condiviso, oltre che la politica, anche momenti di vita.

Mi avete fatto un grande onore, quel 30 giugno 2014, quando avete deciso di eleggermi. Da allora ho cercato di rappresentarvi al meglio, di lavorare il più possibile per essere sempre all’altezza dell’importante incarico assunto.

Non è semplice presiedere un’importante assemblea come questa.

L’essere super partes, dover far rispettare le regole, essere sempre aggiornata sui temi in discussione per essere in ogni occasione un vostro punto di riferimento; credetemi, è un compito più duro di quanto si pensi; spero, credo, di aver fatto tutto quanto fosse nelle mie capacità per adempiere all'incarico rivestito.

Sono stati cinque anni in cui questo Consiglio ha dibattuto, anche con forza, su temi cruciali per la città. E' stato un Consiglio sempre presente e attivo sui temi importanti che riguardavano Cremona e i suoi abitanti, che con orgoglio rappresentiamo.

Ho cercato di essere una figura istituzionale presente, sia in sede che nelle varie iniziative, quale rappresentante di tutti voi.

Ho incontrato molte persone con le quali ho parlato della nostra attività. I cittadini chiedono e amano sapere cosa facciamo.

Ho cercato di riempire di significato questo ruolo, che ha una cornice ben precisa, delineata dalle norme di carattere nazionale, dallo Statuto del Comune e dai regolamenti, con altre attività istituzionali.

Insieme alla Vice Sindaco Maura Ruggeri, che mi ha supportato con il Settore delle Politiche Educative, abbiamo creato il progetto “I bambini e i ragazzi incontrano il Comune”, un progetto che ha portato tantissimi giovani e giovanissimi a sedersi ai vostri posti, spiegando loro cosa facciamo, chi siamo e che non siamo così “distanti”.

L'iniziativa si è evoluta, sia come progetto di trasparenza insieme all’Assessore Rosita Viola, sia con l’Informagiovani come progetto di alternanza scuola-lavoro.

La Presidenza del Consiglio si è così messa a totale servizio dei più piccoli. E’ stata un'esperienza davvero gratificante.

Totale è stato da parte mia il sostegno a tutte le iniziative a favore delle pari opportunità, della legalità, contro le discriminazioni: temi che nessuno può dire non essere super partes. La presenza del Consiglio in tali occasioni era importante.

Ma ho anche imparato tanto, dalle procedure di qualsiasi genere, su qualsiasi tema, sino alle norme che regolano il cerimoniale.

Concludo dicendo che nulla sarebbe stato possibile senza le tante persone con cui ho condiviso questo cammino. Innanzitutto grazie a voi, cari colleghi.

Grazie al Vice Presidente Sozzi, per l'equilibrio e la simpatia, caratteristiche che in alcuni momenti sono state preziosissime. Sono stata molto fortunata.

Ringrazio tutti i capigruppo consiliari e vice capogruppo. L’Ufficio di Presidenza è stato spesso un luogo di discussione e confronto istituzionalmente molto elevato. Ringrazio i presidenti delle Commissioni consiliari. Un sincero ringraziamento agli assessori per la fattiva collaborazione.

Grazie a tutti i commessi e ai tecnici che negli anni hanno seguito con pazienza il nostro lavoro, nonché all’Ufficio Stampa per il lavoro costante e meticoloso. Ancora un ringraziamento al Segretario Generale e ai Vice Segretari Generali. Un ringraziamento al Sindaco che, quando impossibilitato in prima persona, mi ha delegato con fiducia e senza alcun timore, dimostrando grande rispetto del Consiglio Comunale, a rappresentare il Comune in cerimonie e attività anche all’estero - basti pensare al Premio “Gherardo da Cremona” - garantendo quindi alla città ma anche a chi, di volta in volta ci invitava, un’alta rappresentanza istituzionale.

Infine un sincero e davvero grande ringraziamento a quelle persone che definisco i miei quattro moschettieri, Flaviana, Mariano, Paola e Mara: sono stati per me, in questi anni, un supporto fondamentale non solo dal punto di vista professionale e tecnico!".

 

371 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online