Venerdì, 14 agosto 2020 - ore 16.52

Un successo lo spettacolo ‘A SVEGLIARMI CI PENSA LA VITA 2.0’ a Tavazzano e Castelleone

Grande successo per lo spettacolo a Tavazzano (LO), sabato 30 novembre 2019 e in replica a Castelleone (CR) martedì 3 dicembre 2019.

| Scritto da Redazione
Un successo lo spettacolo ‘A SVEGLIARMI CI PENSA LA VITA 2.0’ a Tavazzano e  Castelleone

Un successo lo spettacolo ‘A SVEGLIARMI CI PENSA LA VITA 2.0’ a Tavazzano e  Castelleone

Grande successo per lo spettacolo a Tavazzano (LO), sabato 30 novembre 2019 e in replica a Castelleone (CR) martedì 3 dicembre 2019.

Castelleone 5 dicembre 2019: Grande successo per lo spettacolo “A svegliarmi ci pensa la vita 2.0”, andato in scena sabato 30 novembre a Tavazzano presso il teatro Nebiolo, portato in scena dai ballerini del progetto “Ballo Anch’io” dell’A.S.D Liberi e forti, dell’Anffas Crema, dalla scuola di danza “Sporting Chieve” e con il patrocinio Dell’Uici Cremona.

La serata ha avuto come protagonisti i ballerini di Ballo Anch’io che hanno desiderato raccontare le loro storie di vita attraverso la danza, come strumento per emozionare e veicolare il messaggio che la disabilità non deve essere un ostacolo, ma un modo per vivere ogni giorno diversamente.

Coreografati da Valentina Abbondio e con l’aiuto degli assistenti Kevin Ogliari, Claudia Festari e Emily Orsini ragazzi sul palco hanno voluto fortemente trasmettere il messaggio di normalità; questo è stato possibile, anche con la presenza durante la serata delle ballerine della scuola di ballo “Sporting Chieve”, che attraverso i loro pezzi unici, sono riuscite ad arrivare al cuore delle persone.

Ospiti speciali della serata, Alessia Refolo, campionessa paraolimpica di arrampicata che ha stupito il pubblico ballando un pezzo di salsa e bachata insieme a Kevin Ogliari.

Alessia Refolo è anche la testimonial della campagna di raccolta fondi “Ballo Anch’io”, attiva in questi giorni fino al 28 dicembre su www.eppela.com.

Chiara Pedroni, invece, ha emozionato il pubblico con la sua due ruote. Infatti, lei è campionessa paraolimpica di danza sportiva in carrozzina; Chiara ha dimostrato che non bisogna arrendersi mai, neanche di fronte alle difficoltà che la vita ci pone. Ballando su un pezzo di Battiato “La Cura” ha saputo infondere un messaggio di coraggio e di amore per la sua disciplina.

Lo spettacolo è stato replicato poi, martedì 3 dicembre a Castelleone nella giornata internazionale della disabilità presso il Cineteatro Giovanni Paolo II.

Anche in questa occasione “a svegliarmi ci pensa la vita 2.0” ha riscosso tanto successo. La serata si è svolta in un’atmosfera di grande riflessione, in quanto nei confronti dei disabili c’è ancora molto da fare; ma ancora una volta la collaborazione di diverse realtà coinvolte, voleva essere una testimonianza che insieme si può fare; lo dimostrano i sorrisi che hanno accompagnato i ragazzi sul palco durante la serata, gli applausi del pubblico, e l’emozione che vibrava in ogni singola scena. Alla fine il risultato è arrivato, perché la parte più incredibile è stringersi le mani, tutti insieme e tirare un sospiro di sollievo. Percepire che, in quelle strette non c’è solo una collaborazione per uno spettacolo, ma anche legami di amicizia e di affetto che sono nati. Ancora una volta Chiara Pedroni ha ballato sulla sua carrozzina, emozionando il pubblico come solo lei sa fare. Le ragazze della scuola “sporting Chieve”, che hanno ballato con un’energia unica. E ancora i ragazzi dell’Anffas, che con la loro gioia in ogni singola scena hanno dimostrato di essere persone speciali. E infine i ragazzi di “Ballo Anch’io”, che hanno dimostrato che il buio non spaventa; perché la musica è la guida di tutto. Alla fine basta seguire il cuore, in quanto il ritmo nasce dall’emozione di voler arrivare alle persone. Merito anche di persone preparate, che hanno accompagnato tutti i ragazzi durante lo spettacolo. E non possiamo dimenticar, che i testi dello spettacolo sono stati scritti da Michela Gusmaroli, direttrice danza dell’ASD “Liberi e Forti”. I ringraziamenti vanno a tutti coloro che hanno permesso di portare in scena “A svegliarmi ci pensa la vita 2.0”.

Il 1° dicembre, invece, i ballerini del progetto “ballo anch’io” hanno calcato il palco del teatro San Domenico, durante la rassegna annuale “stelle di Natale”, portando in scena un mix di latino e boogie woogie. I ballerini insieme agli insegnanti hanno riscosso grande successo. Ancora una volta, hanno tenuto tutti con il fiato sospeso. 

Liberi e Forti A.s.d.

Castelleone

424 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online