Mercoledì, 02 dicembre 2020 - ore 22.41

Zampa: ''A Natale possibili deroghe a spostamenti''

La sottosegretaria al Ministero della Salute Sandra Zampa ha detto che a Natale potrebbero esserci delle deroghe agli spostamenti.

| Scritto da Redazione
Zampa: ''A Natale possibili deroghe a spostamenti''

Mancano 40 giorni a Natale e la seconda ondata di coronavirus sembra ancora inarrestabile. I miglioramenti giunti dopo le ultime misure prese sono troppo lievi per poter far pensare a delle festività “normali” e infatti in questi giorni tutti, da Conte in giù, ripetono che non ci potranno essere cenoni e veglioni, ma solo cene con i famigliari più stretti. È anche vero, però, che in alcuni casi i famigliari più stretti sono lontani, vivono in altri comuni o addirittura in altre regioni.

A “Otto e mezzo sabato” su La7 la sottosegretaria al Ministero della Salute Sandra Zampa ha spiegato che potrebbero però esserci delle deroghe al divieto di spostamenti tra regioni per vedere i congiunti, altrimenti tante persone rischiano di restare completamente sole durante le feste. 

Zampa ha prima di tutto spiegato:

Questo Natale dobbiamo fare lo sforzo di essere davvero il meno numerosi possibile: non è il numero in sé ma più si allarga la cerchia di persone che non si frequenta abitualmente, maggiore è il rischio.

Immagino che si possa dire cinque, sei persone al massimo tra gli affetti più cari ma è ovvio che non sarà possibile controllarlo, quindi a tutti verrà chiesto di limitare il più possibile le persone che si riuniscono. Mancano 40 giorni a Natale e in questo momento i dati epidemiologici ci dicono che non ci si può spostare tra regioni, ma ci aspettiamo che i numeri migliorino e che quindi siano possibili deroghe.

E per quanto riguarda Capodanno ha aggiunto:

A Capodanno non saranno permessi ritrovi in piazza e feste come negli anni passati, saranno adeguatamente normati anche quei giorni. Come governo dobbiamo avere un atteggiamento molto rigoroso e, a differenza di questa estate, non ci saranno deroghe perché non possiamo immaginare una terza ondata.

213 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Bollettino COVID ITALIA del 01 dicembre 2020

Bollettino COVID ITALIA del 01 dicembre 2020

Deceduti: 785 (ieri 55.576, 672 morti registrati nelle 24 ore) Nuovi casi: 19.350 (ieri 16.377) Tamponi (diagnostici e di controllo): 182.100 (ieri 130.524) Attualmente positivi: 779.945, - 8.526 (ieri 788.471) Ricoverati: 32.811, -376 (ieri 33.187, +308) Ricoverati in Terapia Intensiva: 3.663, -81 (ieri 3.744, -9) Totale casi positivi: 1.620.901 (ieri 1.601.554) Totale Dimessi/Guariti: 784.595 (ieri 757.507, +23.004 nelle 24 ore) Milano, 1 dicembre 2020 - La buona notizia è che i contagi continuano a scendere, tanto che ieri, con 1.929 nuovi casi su 16.987 tamponi processati, per la prima volta dall'inizio della seconda ondata la Lombardia è scesa al terzo posto per contagi giornalieri, dopo Emilia Romagna (2.041 positivi con 10.992 tamponi) e Veneto (2.003 con 8.985 tamponi).