Domenica, 21 ottobre 2018 - ore 02.06

Nutrie. In margine a una conferenza... (di U.N.A. Cremona Onlus)

| Scritto da Redazione
 Nutrie. In margine a una conferenza... (di U.N.A. Cremona Onlus)

Egregio direttore,

abbiamo partecipato lo scorso 22 novembre alla conferenza organizzata da essereAnimali a Crema, dedicata alla convivenza tra nutrie ed esseri umani. Relatore il dott. Samuele Venturini, esperto biologo e castorologo, che con dettagli e dati alla mano ha raccontato la storia e l’attualità della presenza delle nutrie e presente e futuro delle strategie per convivere con questi animali anche sul nostro territorio, smettendo (è questo l’auspicio) di ucciderle come si è fatto e si continua a fare da oltre vent’anni. Peccato che mancassero i “diretti interessati” (Provincia, Comuni, enti del territorio, agricoltori), che hanno perso un’occasione per arricchire la propria visione oltre la (non-)logica dell’abbattimento. Sono state fatte considerazioni circa la corresponsabilità della cattiva gestione umana nei danni alle arginature, la non pericolosità della nutria per la leptospirosi, la mancanza di predatori naturali causa caccia umana agli stessi, l’inutilità dei piani di abbattimento per il controllo della popolazione (per i quali la sola Regione Lombardia nel periodo 2004-2009 ha stanziato 1.600.000 euro di soldi pubblici!) e, ovviamente, sui “metodi alternativi” all’uccisione, ossia metodi di ingegneria naturalistica e ambientale, di gestione ambientale e di controllo della natalità (sterilizzazione chirurgica – costo 30-40 euro per animale – e immunocontraccezione), che produrrebbero anche posti di lavoro. L’unica domanda che questa conferenza ci ha lasciato è: quando, finalmente, anche i nostri amministratori vorranno prendere atto della realtà e della verità e agire di conseguenza?

 

UNA Cremona (Uomo-Natura-Animali)

1081 visite

Articoli della stessa categoria

Tamoil Serve coerenza, Lettera aperta al Ministro Danilo Toninelli di Sergio Ravelli, presidente di Radicali Cremona

Tamoil Serve coerenza, Lettera aperta al Ministro Danilo Toninelli di Sergio Ravelli, presidente di Radicali Cremona

Ti ricordo che nel corso del lungo iter processuale, conclusosi in Cassazione il 25 settembre scorso con la condanna del principale manager Tamoil per disastro ambientale, è risultato del tutto assente il Ministero dell'ambiente, assenza particolarmente grave e ingiustificata in quanto detto ministero è l'unico ed esclusivo titolare del danno ambientale.
A Cremona città serve una nuova sala eventi alternativa ai centri commerciali di Alceste Ferrari (Cremona)

A Cremona città serve una nuova sala eventi alternativa ai centri commerciali di Alceste Ferrari (Cremona)

Mi immagino uno spazio vivo, con varie sale per proposte cinematografiche ad alto livello di cui una strutturata per poter proporre una programmazione di spettacolo dal vivo di alta qualità (palcoscenico attrezzato, con graticcia, e capienza attorno ai 400-450 posti); con una caffetteria-libreria sullo stile dei caffè letterari parigini o viennesi, dove poter proporre mostre o dibattiti.