Mercoledì, 17 luglio 2019 - ore 21.37

A Cremona, venerdì 22 marzo, Stati generali dell'Ambiente e della Salute prima Conferenza provinciale

Venerdì 22 marzo 2019, ore 17-23, sala Zanoni Cremona È la prima volta che oltre 50 comitati locali e associazioni ambientaliste e del volontariato organizzano una Conferenza pubblica a livello provinciale sul rapporto ambiente e salute ritenendo fondamentale agire sulle cause e non solo sugli effetti dell'inquinamento.

| Scritto da Redazione
A Cremona, venerdì 22 marzo,  Stati generali dell'Ambiente e della Salute prima Conferenza  provinciale

A Cremona, venerdì 22 marzo,  Stati generali dell'Ambiente e della Salute prima Conferenza  provinciale

Venerdì 22 marzo 2019, ore 17-23, sala Zanoni Cremona È la prima volta che oltre 50 comitati locali e associazioni ambientaliste e del volontariato organizzano una Conferenza pubblica a livello provinciale  sul rapporto ambiente e salute ritenendo fondamentale agire sulle cause e non solo sugli effetti dell'inquinamento.

Siamo una rete orizzontale che si dà un duplice compito: quello di lavorare a livello territoriale per coinvolgere e informare i cittadini delle proprie comunità  sui  loro   diritti alla salute e ad un ambiente sano. Quello di collaborare e cooperare tra di noi perchè la lotta ai cambiamenti climatici diventi la priorità delle priorità a livello locale, regionale, nazionale ed europeo.

In quanto rete, non siamo collaterali a nessuna forza politica e a nessuna lista elettorale. La nostra indipendenza ci garantisce più libertà di critica e di proposta  e nessuna subalternità a interessi di parte. Ci sta a cuore l'interesse generale e per questo la nostra autonomia intende contribuire ad un reale cambiamento della politica e degli stili di vita in coerenza con i valori e la prospettiva di una ecologia inegrale.

Ciascuno dei 50 soggetti aderenti mantiene la propria identità, la propria specificità di ruolo, la propria storia e la propria sensibilità culturale. Nella Conferenza provinciale ogni comitato e ogni associazione avrà diritto di parola e di proposta.

Ci siamo definiti Stati generali consapevoli della responsabilità che ci assumiamo: analizzare senza finzioni le forti criticità ambientali dell'intero territorio provinciale, spingere le Istituzioni e le Amministrazioni  a dare finalmente risposte adeguate e coerenti con gli impegni a ridurre drasticamente le emissioni di CO2 e di gas climalteranti, a contribuire a decarbonizzare l'economia attraverso la riconversione ecologica di ogni settore.

Gli Stati generali storicamente non sono il Parlamento, lo precedono. Nella storia della Francia hanno preparato il terreno per una Costituente più partecipata a livello popolare che poi è sfociata nella rivoluzione. I cambiamenti climatici richiederebbero oggi una Rivoluzione Verde, ovviamente democratica e condivisa.

Noi lavoriamo secondo quattro principi: Precauzione, Prevenzione, Protezione sociale e ambientale, Programmazione territoriale. Durante la Conferenza provinciale ci sarà anche una sessione dedicata al rapporto Salute-Ambiente: quali gli strumenti di conoscenza e di intervento, con il dott.Ricci e il dott. Mannino dell'ATS Val Padana e con il dott. Oneda dell'ARPA.

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

837 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online