Venerdì, 28 gennaio 2022 - ore 10.23

Allarme freddo a Milano, 200 posti ancora liberi per i senzatetto

L’Assessore Majorino: «Chiediamo ai cittadini di segnalare al Centro Aiuto chi ancora si trova per strada»

| Scritto da Redazione
Allarme freddo a Milano, 200 posti ancora liberi per i senzatetto

I servizi per i senzatetto sono allertati da alcuni giorni per far fronte all’allarme freddo a Milano. Il Centro Aiuto della Stazione di Via Ferrante Aporti, 3 (angolo Viale Brianza) è aperto per coordinare le attività delle unità mobili notturne, per registrare e inviare nei ricoveri della città chi ancora non ha un posto dove dormire. Più di 2000 i letti disponibili al momento, di cui circa 200 ancora liberi. Il numero crescerà gradualmente nelle prossime settimane, fino a raggiungere, come lo scorso anno, 2700 posti. Oltre ai senzatetto, nelle strutture sono stati ospitati circa 600 profughi siriani, 335 dei quali giunti a Milano tra la vigilia e il giorno di Natale. L’invito a chiunque si trovi in difficoltà è quello a rivolgersi agli operatori del Centro Aiuto o alle unità mobili diurne e notturne della Croce Rossa e di altri enti e Associazioni che presidiano il territorio.

«Con l’arrivo del freddo abbiamo mobilitato operatori e volontari soprattutto per intercettare chi ancora non conosce i nostri servizi e non sa che è possibile trovare un posto letto per la notte», dice l’Assessore alle Politiche Sociali, Pierfrancesco Majorino. «Chiediamo a tutti i cittadini che vedono o conoscono persone in difficoltà di farci una segnalazione chiamando il Centro Aiuto, questo piccolo gesto ci permetterà di intervenire tempestivamente».

Il Centro è aperto tutti i giorni, anche durante le feste, con orario prolungato dalle 08:30 a mezzanotte (il sabato e la domenica dalle 09:00). Per le segnalazioni è possibile chiamare questi numeri: 02 88447643, 02 88447646, 02 88447647, 02 88447648, 02 88447649. Per chi tra i senzatetto sceglie di rimanere per strada, non accettando l’accoglienza offerta in una struttura, l’assistenza è portata ogni notte dagli operatori e dai volontari che distribuiscono coperte, sacchi a pelo e bevande calde. Nei casi più critici incontrati è richiesto l’intervento del 118.

835 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria