Sabato, 04 febbraio 2023 - ore 02.37

Alloni (PD): Fonti rinnovabili

| Scritto da Redazione
Alloni (PD): Fonti rinnovabili

ALLONI (PD): "IL GOVERNO BLOCCA GLI INCENTIVI: REGIONE LOMBARDIA SI MOBILITI"
Negli ultimi anni l'Italia aveva iniziato una rincorsa positiva verso il raggiungimento di quel 17% di fonti rinnovabili sul consumo energetico totale che avrebbe significato il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità previsti a livello europeo. Un impegno che ha visto il settore delle energie rinnovabili, unico, in controtendenza in un periodo di crisi generalizzata dell'economia nazionale. Tuttavia, il recente decreto del Governo, approvato in via definitiva lo scorso 3 marzo, getta nello sconforto quanti hanno creduto in questa svolta, anche culturale, e nel panico quanti hanno in essere investimenti perché potrebbero veder bloccati dalla norma statale i finanziamenti bancari e le operazioni che non riusciranno a concludere entro la data del 31 maggio 2011 anticipata di molto rispetto a quella iniziale, prevista al 31 dicembre 2013.

Su questo tema il Gruppo regionale del Pd ha presentato una mozione che verrà discussa nella seduta del Consiglio di martedì 15 marzo 2011. "La levata di scudi che è scaturita dal decreto governativo e a cui ci associamo, è assolutamente condivisibile - dice Agostino Alloni, consigliere regionale del Pd e firmatario della mozione -. In prima battuta perché il ricorso alle fonti rinnovabili è un obiettivo prioritario per il perseguimento delle politiche nazionali e comunitarie, il cosiddetto pacchetto clima energia che prevede di ridurre del 20% le emissioni di gas a effetto serra entro il 2020, portare al 20% il risparmio energetico e aumentare al 20% il consumo di fonti rinnovabili. In seconda istanza perché non si cambiano in corsa le regole del gioco".

Da qui una richiesta di impegno esplicito alla Giunta regionale affinché si faccia portavoce presso il Governo di una correzione del decreto del 3 marzo scorso, che rischia di lasciare nell'incertezza tutto il settore delle fonti rinnovabili: "E' urgente l'emanazione di un decreto ministeriale che garantisca l'equilibrato sviluppo dell'impiego delle tecnologie nel rispetto dell'ambiente, la garanzia di continuità per i progetti già avviati e l'adeguamento degli incentivi per i nuovi progetti", spiega Alloni.

Il problema sollevato dal Pd trova d'accordo tutte le associazioni di imprenditori del settore delle rinnovabili (tra cui Anev, Aper, Anie-Gifi, Assosolare, Assoenergie Future) e i soggetti istituzionali. "Concordiamo - conclude Alloni - sulla necessità di una regolamentazione restrittiva dell'uso del suolo agricolo al fine di una realizzazione dei parchi fotovoltaici ed è per questo che nella mozione abbiamo chiesto l'attuazione delle linee guida su cui la Regione ancora non si è mossa, nonostante il sollecito delle Province e dei Comuni lombardi".

Milano, 11 marzo 2011


Ufficio Stampa PD
Consiglio regionale della Lombardia
Milano

1363 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria