Domenica, 11 aprile 2021 - ore 03.03

Articolo Uno Lombardia: riclassificazione per errori Regione, fine polemiche

Dopo la riclassificazione della Lombardia, sulla base dei nuovi dati trasmessi al CTS, servono meno polemiche e più serietà da parte di chi l’amministra.

| Scritto da Redazione
Articolo Uno Lombardia: riclassificazione per errori Regione, fine polemiche

Articolo Uno Lombardia: riclassificazione per errori Regione, fine polemiche

Dopo la riclassificazione della Lombardia, sulla base dei nuovi dati trasmessi al CTS, servono meno polemiche e più serietà da parte di chi l’amministra.

Oggi il Comitato Tecnico Scientifico ha proposto al Ministro della Salute di classificare la Lombardia in zona arancione da domenica 24 gennaio. La riclassificazione avviene dopo una settimana, non dopo 15 giorni di miglioramento dei dati come di regola dovrebbe avvenire, perché la Regione Lombardia ha trasmesso dati nuovi, correggendo quelli precedentemente inviati.

Le proposte del CTS e le decisioni del Ministro sono basate solo su dati obiettivi ‘certificati’ dalle Regioni e criteri condivisi con le stesse. In ogni caso sbaglia chi, avendo ruoli istituzionali, presenta la collocazione nelle aree colorate, in particolare nella zona rossa, come una ‘volontà ‘punitiva’ nei confronti dei lombardi. In realtà la collocazione nelle diverse aree cerca di tenere in equilibrio la tutela della salute pubblica e anche dell’economia a medio termine, con l’esigenza di limitare il meno possibile le libertà delle persone e le attività economiche nel presente.

Il Presidente Fontana e i neo assessori Moratti e Guidesi dovrebbero concentrare la loro attenzione su dati lombardi, ancora molto preoccupanti, invece di costruire pretestuose e inutili polemiche con il governo, atte solo a coprire i loro ripetuti errori.

Ogni giorno, stabilmente da 15 gg, in Lombardia si rilevano 2000 nuovi contagiati, muoiono per Covid_19 sessanta persone, più di 3500 sono ricoverate e altre 400 sono Terapia intensiva. E’ bene anche sottolineare che, senza le restrizioni del periodo natalizio contrastate dalla destra a Roma come a Milano, la situazione attuale sarebbe certamente molto peggiore.

Carlo Porcari Segretario regionale di Articolo UNO Lombardia

22 Gennaio 2021 Milano

310 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online