Mercoledì, 24 aprile 2024 - ore 12.19

Auser Nazionale Informa aprile 2022

Emergenza Ucraina. Superati i 66.000 euro di raccolta fondi della Rete Auser a favore di Intersos

| Scritto da Redazione
Auser Nazionale Informa  aprile 2022

Auserinforma

Emergenza Ucraina. Superati i 66.000 euro di raccolta fondi della Rete Auser a favore di Intersos

Ha superato i 66.000 euro la raccolta fondi nazionale lanciata da Auser a sostegno dell’organizzazione umanitaria Intersos, impegnata con operatori e operatrici in Ucraina, Polonia e Moldavia per garantire cure mediche, protezione e sostegno alle persone in fuga dai combattimenti, con particolare attenzione a quelle più vulnerabili come anziani, donne e bambini.

Accoglienza diffusa profughi Ucraina, online l’avviso per gli enti del Terzo settore

È stato pubblicato, in data 11 aprile 2022, sul sito della Protezione Civile, l’avviso per l’acquisizione di manifestazioni di interesse per lo svolgimento di attività di accoglienza diffusa nel territorio nazionale a beneficio delle persone provenienti dall’Ucraina in fuga dagli eventi bellici in atto per gli sfollati dall’Ucraina. L’art. 31 del dl n. 21 del 21/2022 ha autorizzato il Dipartimento della Protezione Civile a definire ulteriori misure di accoglienza diffusa per un massimo di 15.000 persone. L’art.1 dell’Ocdpc 881 del 29 marzo 2022 definisce il processo di attivazione della misura dell’accoglienza diffusa mediante la pubblicazione di uno o più avvisi per l’acquisizione di manifestazione di interesse.

L’obiettivo è quello di promuovere e sperimentare su scala nazione un modello di accoglienza diffusa che prevede una presa in carico integrata dei beneficiari, che assegna un ruolo centrale al contributo degli Enti del Terzo Settore.  Con l’avviso sono definite e disciplinate le modalità di individuazione dei soggetti, le attività di assegnazione ed erogazione del finanziamento e le procedure di rendicontazione.

La manifestazione di interesse dovrà essere presentata entro le ore 18 del 22 aprile 2022.

 

Per il 2022 nessun rinnovo per il 2 per mille

I contribuenti non potranno decidere di destinare nella dichiarazione dei redditi parte delle proprie imposte a favore delle associazioni “culturali”. Oltre al più “famoso” e conosciuto 5 per mille, un’altra misura di finanziamento per gli enti non profit è stata in questi ultimi anni il 2 per mille alle associazioni culturali.

Mentre però il 5 per mille è stato stabilizzato e reso permanente nel nostro ordinamento a partire dal 2015 (e da ultimo riformato dal decreto legislativo 111 del 2017), il 2 per mille è stato disciplinato per la prima volta nel 2016 e, dopo alcuni anni di assenza, è stato reintrodotto nel 2021 dall’art. 97-bis del decreto legge 104 del 2020 (cosiddetto “Agosto”). Il tema era stato trattato nell’articolo “Iscrizioni aperte al 2 per mille per le associazioni culturali”.

Per l’annualità 2022 l’istituto non è stato ripreso: ciò significa che i contribuenti non potranno quest’anno decidere di destinare, in sede di dichiarazione dei redditi, parte delle proprie imposte a favore delle associazioni “culturali”.

Fonte: cantiereterzosettore.it

 

839 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online