Mercoledì, 12 maggio 2021 - ore 23.43

CODACONS: CHIRURGO PAVESE INDAGATO DALLA PROCURA DI CREMONA PER LA MORTE DI QUATTRO PAZIENTI.

Codacons: “La notizia, apparsa sui giornali in questi giorni, deve indurre una seria riflessione sullo stato di salute della sanità lombarda

| Scritto da Redazione
CODACONS: CHIRURGO PAVESE INDAGATO DALLA PROCURA DI CREMONA PER LA MORTE DI QUATTRO PAZIENTI.

CODACONS: CHIRURGO PAVESE INDAGATO DALLA PROCURA DI CREMONA PER LA MORTE DI QUATTRO PAZIENTI.

FERMO RESTANDO CHE C’E’ LA PRESUNZIONE D’INNONCENZA E’ NECESSARIA UNA SERIA RIFLESSIONE SULLO STATO DELLA SANITA’ LOMBARDA. IL MODELLO, ADDITATO COME D’ECCELLENZA, IN REALTA’ SEMBRA FARE ACQUA DA TUTTE LE PARTI.

Cremona: La Procura della Repubblica di Cremona ha chiesto il rinvio a giudizio dell’ex primario dell’Ospedale Maggiore di Cremona accusato di aver effettuato interventi chirurgici inutili e complessi che avrebbero provocato la morte di quattro pazienti. E’ quindi accusato di quattro omicidi colposi, di lesioni colpose gravi, falso in cartella e truffa all’ASST di Cremona in concorso con la moglie.

L’inchiesta si basa su consulenze tecniche, sulle intercettazioni telefoniche e sulle dichiarazioni rese agli investigatori dai medici del reparto di Chirurgia dell’Ospedale Maggiore di Cremona dove l’indagato era direttore.

Codacons: “La notizia, apparsa sui giornali in questi giorni, deve indurre una seria riflessione sullo stato di salute della sanità lombarda. Sono accuse gravissime che, se venissero confermate, getterebbero non poche ombre sull’Ospedale di Cremona. Per informazioni sul tema, segnalazioni e per ricevere assistenza legale in materia di responsabilità sanitaria è possibile contattare lo sportello S.O.S. Malasanità del Codacons all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com  o al recapito 347.9619322”.

Ufficio Stampa: 393/9803854

472 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online