Martedì, 02 giugno 2020 - ore 12.46

Codacons CREMONA: ALLARME SU INTERNET: VENDITA DI SANGUE PER RESTARE IMMUNI AL COVID-19.

CODACONS: NON ESISTE NESSUN VACCINO CONTRO IL COVID-19! DENUNCIATE CHI SPECULA SUL DOLORE: E’ UN REATO!

| Scritto da Redazione
Codacons CREMONA: ALLARME SU INTERNET: VENDITA DI SANGUE PER RESTARE IMMUNI AL COVID-19.

Codacons CREMONA: ALLARME SU INTERNET: VENDITA DI SANGUE PER RESTARE IMMUNI AL COVID-19.

CODACONS: NON ESISTE NESSUN VACCINO CONTRO IL COVID-19! DENUNCIATE CHI SPECULA SUL DOLORE: E’ UN REATO!

Cremona: Ne abbiamo viste di ogni ma, evidentemente, ma non le abbiamo viste ancora tutte. C’è un’ampia gamma di raggiri da Coronavirus in circolazione. Alcuni ben più ingegnosi che lucrare sulle mascherine o sull’alcol, introvabili e a prezzi folli. A ben vedere, però, l’ingegno truffaldino dà il suo meglio sul mercato del dark web, la parte oscura di Internet (raggiungibile solo con specifici software) dove, qualcuno, un ex ammalato di Covid ora guarito, sta vendendo il suo sangue e la sua saliva a mille dollari, sostenendo che possano rendere immuni i pazienti. Cosa, quest’ultima, che sappiamo essere una frottola inventata ad arte per far leva sulle paure delle persone: non esiste alcun vaccino, in questo momento, contro il Covid-19. Di vero c’è, invece, che questi raggiri rientrano a pieno titolo nel vasto armamentario di truffe da Covid-19, di cui fanno parte anche i numerosi attacchi informatici. Minacce che crescono con l’aumentare dello smart working, quindi, con un massiccio utilizzo di Internet per lavorare.

Codacons: “Ormai siamo alla follia. Non si fa squadra, non c’è collaborazione ma solo lo spirito truffaldino. L’Italia è suddivisa: coloro che stanno lavorando in prima fila e in trincea, gli ammalati che lottano fra la vita e la morte, chi attende la ripresa con mille difficoltà economiche. Poi c’è il mondo sommerso: gli sciacalli, che vivono di truffe, speculando sul dolore altrui. E’ un crimine! Questi avvoltoi devono essere immediatamente fermati! Dobbiamo denunciare queste truffe immorali: in gioco c’è non solo il raggiro economico ma l’abuso della credulità popolare in un momento in cui le persone sono fragilissime e vulnerabili. Reato punibile ai sensi dell’art. 661 del codice penale. Il Codacons, paladino delle ingiustizie sociali, informa cittadini e consumatori di essere sempre al loro fianco, invitando a segnalare e a denunciare, non solo queste truffe ma tutte le ingiustizie delle quali possono essere vittime. E, come ogni giorno, siamo a disposizione per richiedere consulenze on line e a distanza al n.ro 3479619322 – codacons.cremona@gmail.com ”.

479 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online