Mercoledì, 25 maggio 2022 - ore 01.47

CODACONS CREMONA: DIRITTO ALL’OBLIO ONCOLOGICO, APPOGGIAMO LA RACCOLTA FIRME DI AIOM.

LE PERSONE GUARITE DAL CANCRO DEVONO ESSERE LIBERE DI VIVERE SENZA L’OMBRA INGOMBRANTE DELLA MALATTIA.

| Scritto da Redazione
CODACONS CREMONA: DIRITTO ALL’OBLIO ONCOLOGICO, APPOGGIAMO LA RACCOLTA FIRME DI AIOM.

CODACONS CREMONA: DIRITTO ALL’OBLIO ONCOLOGICO, APPOGGIAMO LA RACCOLTA FIRME DI AIOM.

LE PERSONE GUARITE DAL CANCRO DEVONO ESSERE LIBERE DI VIVERE SENZA L’OMBRA INGOMBRANTE DELLA MALATTIA.

Cremona: Il Codacons Cremona aderisce alla campagna lanciata da AIOM finalizzata a raccogliere le firme per una legge che riconosca il diritto all’oblio oncologico. Quasi un milione di persone in Italia, infatti, è guarito da un tumore, ma per la burocrazia si tratta di pazienti ancora malati e rischiano, per questo, discriminazioni nell’accesso a servizi come l’ottenimento di mutui, la stipula di assicurazioni sulla vita, l’assunzione in un posto di lavoro e l’adozione di un figlio. Obiettivo della campagna è quello di ottenere una legge che tuteli le persone che hanno avuto una neoplasia e che ora, per questo, vivono discriminazioni sociali. Oggi, infatti, per richiedere molti servizi è necessario dichiarare se si è avuto il cancro, anche se si è già guariti. La legge permetterebbe di non essere più considerati pazienti dopo 5 anni dal termine delle cure se la neoplasia è insorta in età pediatrica e dopo 10 se ci si è ammalati in età adulta. 

Codacons: “A sostegno dell’iniziativa sono stati realizzati la prima guida sul Diritto all’oblio oncologico, un portale web e una forte campagna social, per promuovere la raccolta firme. Lo scopo è raggiungere 100 mila adesioni, che verranno portate al Presidente del Consiglio per chiedere l’approvazione della legge. Tutti potranno contribuire lasciando il proprio nome, sia online che nei reparti di oncologia e nelle piazze: pazienti, caregiver, familiari, cittadini. La guida è scaricabile dal sito e sarà distribuita negli ospedali, per informare chi ancora non è a conoscenza di questa opportunità e invitarlo ad agire perché le cose possano cambiare. Il portale offre inoltre ai pazienti la possibilità di raccontare la propria storia, per mettere in luce il problema e condividere le esperienze. Ricordiamo che questa iniziativa rientra nell’ambito di attività dello sportello territoriale S.O.S. Malasanità. Per informazioni sul tema, segnalazioni e per ricevere assistenza legale contattare il Codacons all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com   o al recapito 347.9619322”.

Ufficio Stampa: 393/9803854

251 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online