Martedì, 07 febbraio 2023 - ore 18.53

COSTO DEL FINANZIAMENTO, LA CORTE COSTITUZIONALE APRE AI RISARCIMENTI

CODACONS: INVITIAMO TUTTI I CONSUMATORI CHE ABBIANO ESTINTO ANTICIPATAMENTE UN FINANZIAMENTO A CONTATTARE IL NOSTRO SPORTELLO S.O.S. BANCHE NEL CASO IN CUI LE FINANZIARIE NON SI ADEGUASSERO SPONTANEAMENTE A QUANTO PREVISTO DALLA LEGGE

| Scritto da Redazione
COSTO DEL FINANZIAMENTO, LA CORTE COSTITUZIONALE APRE AI RISARCIMENTI

 Il consumatore ha sempre diritto alla riduzione del costo totale del credito se restituisce in anticipo il finanziamento. Se dunque il consumatore estingue anticipatamente il proprio debito, la banca o la finanziaria devono ridurre proporzionalmente tutti i costi sostenuti per accendere il contratto di finanziamento e rimborsare il cliente. A stabilirlo è la Corte Costituzionale che, a fine dicembre, ha sancito l’incostituzionalità delle precedenti limitazioni relative ai costi sostenuti dai consumatori: tutte le spese devono essere ridotte proporzionalmente, dunque, in caso di estinzione anticipata. la sentenza n. 263 del 22.12.22, ha dunque dichiarato l’incostituzionalità dell’articolo 11-octies, comma 2, del decreto-legge n. 73 del 2021 (convertito, con modificazioni, dalla L. 23 luglio 2021, n. 106), nella parte in cui limitava solo ad alcune tipologie di costi il diritto del consumatore ad ottenere la riduzione dei costi sostenuti per accendere un contratto di finanziamento. La norma riguardava i contratti conclusi dopo l’entrata in vigore della disciplina attuativa della direttiva 2008/48/CE (D.lgs 13 agosto 2010, n. 141), ma prima dell’entrata in vigore della legge n. 106 del 2021.

 

Codacons: “Un enorme passo in avanti per i consumatori he ora vedono riconosciuto in pieno il loro diritto alla restituzione completa dei costi sostenuti per il finanziamento in caso di estinzione anticipata. Abbiamo numerose segnalazioni, in tal senso, di finanziarie che si rifiutano di adempiere spontaneamente alla sentenza della Corte Costituzionale, contattateci e valuteremo come procedere per ottenere il giusto risarcimento. Per informazioni sul tema, segnalazioni e per ricevere assistenza legale contattare il Codacons all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com o al recapito 347.9619322”. 

 

154 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria