Lunedì, 24 giugno 2024 - ore 06.18

(CR) Pianeta Migranti. Gli angeli del Sahara che salvano i migranti

Alarm Phone Sahara è un’organizzazione con molti attivisti europei e del Magreb che ha sede in Niger

| Scritto da Redazione
(CR) Pianeta Migranti. Gli angeli del Sahara che salvano i migranti

(CR) Pianeta Migranti. Gli angeli del Sahara che salvano i migranti

L’odissea dei migranti nel deserto e soccorsi dagli attivisti di Alarm Phone Sahara è raccontato a questo link   Gli angeli del Sahara che salvano i migranti (youtube.com)

 Alarm Phone Sahara è un’organizzazione con molti attivisti europei e del Magreb che ha sede in Niger. Promuove i diritti dei migranti, ne documenta le violenze subite e li soccorre sulle rotte che attraversano il deserto.

La politica europea di esternalizzare le frontiere ha portato l’UE nel 2015 a firmare  un accordo con le polizie del Sahel allo scopo di limitare il flusso di persone dal Niger verso la Libia e l’Algeria, con destinazione finale l’Europa.

L’accordo non ha fermato i flussi ma ha trasformato le migrazioni in attività criminali, col risultato che il numero di persone scomparse è aumentato perché per evitare i posti di blocco, i migranti percorrono vie secondarie e il numero è esploso.

Sono decine di migliaia i migranti e i profughi che ogni anno tentano di attraversare l’immenso Sahara. Due rotte passano per Agadez (Niger), una va in Libia e una in Algeria. In tanti finiscono per perdersi tra le sabbie, abbandonati dai trafficanti o respinti dalle polizie di frontiera in mezzo al nulla.

Il flusso è costante, irrefrenabile ed è impossibile tenere il conto.

E’ risaputo che ogni anno l’Algeria spinge oltre la frontiera circa 20mila migranti che dopo essere passati nei centri di detenzione, espropriati dei loro beni e aver subito violazioni vengono abbandonati. Tra di loro ci sono donne, bambini, malati e feriti.

Gli attivisti di Alarm Phon monitorano il loro passaggio nei villaggi, presso i pozzi dove vengono a dissetarsi e li soccorrono quando viene segnalato al nucleo operativo che ci sono persone sono in  difficoltà.

Il video indicato sopra documenta bene l’odissea che avviene nelle sabbie del deserto, nel silenzio e nell’oblio del mondo intero. Eppure sono persone come noi, hanno la nostra stessa dignità e sono titolari del medesimo diritto alla vita.

 

 

4352 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online