Domenica, 17 novembre 2019 - ore 22.17

Crema FESTIVAL DONNE AL LAVORO Nei giorni 8-9-10-15-16-22 novembre

L’OCCUPAZIONE FEMMINILE DEL CREMASCO: ANALISI E PROSPETTIVE

| Scritto da Redazione
Crema FESTIVAL DONNE AL LAVORO  Nei giorni 8-9-10-15-16-22 novembre

Crema FESTIVAL DONNE AL LAVORO  Nei giorni 8-9-10-15-16-22 novembre

L’OCCUPAZIONE FEMMINILE DEL CREMASCO: ANALISI E PROSPETTIVE

L’incipit L’idea è stata lanciata dalla “Scuola di educazione all’economia”.

Il contesto: tre corsi dedicati ai grandi processi - quali la globalizzazione e le tecnologie digitali - che stanno sconvolgendo il mondo.

Da qui la scelta di affrontarne gli effetti sul nostro territorio, a partire dall’occupazione femminile.

Come è noto, la situazione italiana è preoccupante: solo il 48,9% delle donne in età di lavoro ha un’occupazione contro una media europea del 62,4%!

Una grave perdita per tante, troppe, donne che non hanno le condizioni di realizzarsi professionalmente.

Una grave perdita per la comunità nazionale che viene privata dei loro talenti.

Una grave perdita per la stessa sostenibilità del welfare pubblico.

Siamo in presenza di un problema di notevole rilevanza, tanto più che, oltre ad avere un basso livello di occupazione femminile, l’Italia ha il primato al mondo per la più bassa fecondità.

Ora, qual è la situazione nel territorio cremasco? Quali effetti hanno avuto da noi la globalizzazione e le tecnologie digitali? Si sono registrate anche nel Cremasco le conseguenze negative (compressione dei salari reali e un lavoro sempre più precario) di una concorrenza internazionale più aggressiva? In che misura l’apertura del mercato internazionale del lavoro ha inciso sulle donne, sia in uscita che in entrata?

Il Festival

Il Festival si svolgerà in più fasi:

i giorni 8-9-10, presso la Sala Alessandrini;

il giorno 15, presso l’Aula Magna dell’Università, per le scuole;

il giorno 16, presso la Sala Alessandrini;

il giorno 22, presso il Teatro San Domenico.

Si aprirà venerdì 8 novembre sera con due donne cremasche che si sono affermate in settori lavorativi diversi: un’imprenditrice e una ricercatrice.

Proseguirà il mattino del sabato con la presentazione del libro curato dal Centro Galmozzi, che ha raccolto l’intera indagine, e il pomeriggio con alcune testimonianze positive di donne che si sono realizzate a livello professionale in campi da sempre riservati agli uomini.

La domenica mattina, poi, si farà una riflessione complessiva sul tema grazie agli interventi di una docente universitaria (Università di Pavia) e di un’esponente sindacale da cui emergeranno indicazioni sulla strada da percorrere.

Il fine settimana successivo verrà dedicato al duplice tema della violenza contro le donne e dell’impegno sociale delle donne.

Si chiuderà con lo spettacolo teatrale del 22 novembre. Oltre alle relazioni, vi saranno conferenze, testimonianze e interviste (a cura delle giornaliste Greta Mariani e Sabrina Grilli e del giornalista Giovanni Bassi), video, slide e momenti musicali.

Inoltre, durante le giornate del Festival, sarà esposto in sala Alessandrini il lenzuolo “INCIPIT” APRI.AMO.CI ricamato da 210 donne cremasche che hanno aderito al progetto “Pacifier”. “Donne di diverse generazioni hanno intrecciato i fili di legàmi affettivi e reti familiari ricamando in rosso nomi di madri, nonne, figli, come in un gioco di amorevoli parole crociate.”

Per saperne di più vedi allegati

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegato PDF 2

379 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online