Venerdì, 03 luglio 2020 - ore 12.10

Crema Le biblioteche sono chiuse, ma non si sono mai fermate Dalle letture on line al prestito digitale

In queste settimane, per adeguarsi alle limitazioni poste in atto per il contenimento del Covid 19, le biblioteche sono state chiuse: tutte, senza alcuna eccezione.

| Scritto da Redazione
Crema Le biblioteche sono chiuse, ma non si sono mai fermate  Dalle letture on line al prestito digitale

Crema Le biblioteche sono chiuse, ma non si sono mai fermate  Dalle letture on line al prestito digitale

In queste settimane, per adeguarsi alle limitazioni poste in atto per il contenimento del Covid 19, le biblioteche sono state chiuse: tutte, senza alcuna eccezione.

Sono chiuse le grandi biblioteche storiche italiane, quelle delle università, quelle comunali di grandi città e di piccoli comuni.

E' improvvisamente venuto a mancare lo spazio di aggregazione della comunità che, soprattutto nei comuni più piccoli, le biblioteche offrono come un punto di riferimento nella vita culturale e sociale.

Proprio in questo periodo in cui le nostre comunità sono messe in stand by dalla completa sospensione delle relazioni interpersonali e dall'impossibilità di ritrovo e aggregazione in spazi fisici, le biblioteche hanno temporaneamente spostato la propria residenza sulla rete.

Sono dunque presenti, aperte e vitali esattamente là dove la comunità si è trasferita.

Moltissime biblioteche, anche nell'area cremasca, hanno cercato di trasformare in opportunità questo momento difficile per tutti.

Si moltiplicano gli appuntamenti e le attività on line sulle pagine social delle biblioteche comunali e sui canali YouTube che alcune hanno aperto.

Le biblioteche, dunque, non hanno smesso di proporre contenuti, informazioni, laboratori, letture e consigli ai propri cittadini: hanno cercato di mantenere i legami con la propria comunità.

E l'operazione ha avuto successo: si sono moltiplicate le interazioni sulle piattaforme social e ha sollecitato la curiosità di chi la biblioteca non la conosceva, utilizzava, frequentava.

Sono stati strutturati veri e propri piani editoriali con appuntamenti fissi, seguitissimi, studiati e proposti da numerose biblioteche del nostro territorio cremasco che, facendo rete, hanno messo a disposizione anche delle strutture più piccole e in difficoltà una quantità di materiale di qualità e apprezzato dai cittadini.

La lettura digitale inoltre, mai come ora, è una risposta strategica e di successo per offrire opportunità di lettura, approfondimento ed informazione a tutti, senza limitazioni di orari e senza la necessità di recarsi di persona nelle biblioteche.

MediaLibraryOnLine (MLOL) è infatti il servizio gratuito di prestito digitale accessibile direttamente sui vari dispositivi, ovunque ci si trovi e qualsiasi giorno e ora.

Sulla biblioteca digitale messa a disposizione dalla nostra Rete Bibliotecaria Brescia e Cremonese è possibile leggere e scaricare ebook, quotidiani e riviste, ascoltare musica o audiolibri, consultare archivi e banche dati di libero accesso. Molte biblioteche hanno promosso la biblioteca digitale e, alcune, come Crema, ha prodotto una serie di approfondimenti on line, mini video e tutorial su come leggere digitale, gratuitamente, sempre e ovunque.

In questi giorni, la Biblioteca comunale di Crema ha condotto un'indagine e raccolto informazioni sul territorio cremasco per condividere una panoramica di quanto le biblioteche della zona propongono dalle proprie pagine FaceBook e di quanto mettono in campo per mantenere saldi i legami di comunità.

La biblioteca di Crema attraverso la propria pagina FaceBook propone appuntamenti fissi rivolti ai più piccoli come le rubriche #Fiabe al Pc (in programmazione ogni mercoledì e giovedì alle ore 17), #Origami a merenda (in programmazione martedì e sabato alle ore 16), #Arte a merenda (in programmazione ogni domenica alle 17,30) e #Albi illustrati che passione (ogni venerdì alle 17).

A questi si aggiungono i video dedicati ai più piccoli che Teatroallosso realizza appositamente per la Biblioteca e per la rubrica #Iorestoacasae...programmati alle 14,30 di ogni martedì e sabato.

Non mancano inoltre gli approfondimenti dedicati agli appassionati di storia locale con la rubrica #I documenti raccontano che propongono video racconti sulle curiosità tratte dai documenti conservato nell’archivio storico di via Civerchi (giovedì e domenica alle ore 15) e i numerosi approfondimenti sulla lettura digitale con la rubrica # MediaLibraryOnLine: la biblioteca digitale non chiude mai (in programmazione martedì, giovedì e sabato alle ore 11 con diverse repliche serali) che, tramite mini video e tutorial, racconta come leggere sempre, gratuitamente e ovunque anche se la biblioteca è chiusa.

Tutti gli appuntamenti ed i video sono sempre disponibili sul canale YouTube della biblioteca, dove possono essere visti e rivisti in ogni momento.

La biblioteca Carlo Bertolazzi di Rivolta D’Adda propone Letture per bambini ogni martedì e giovedì ore 11.00 e, con la rubrica Cünta-Sü, condivide letture di autori rivoltano, anche in dialetto, con la collaborazione della Filodrammatica “C. Bertolazzi” e delle mamme del gruppo "MammaM".

La biblioteca di Bagnolo Cremasco propone videoletture per bambini il martedì ed il venerdì e contenuti culturali anche legati alla lettura digitale tramite Media Library on Lin, mentre la biblioteca di Agnello offre letture per i bambini ogni martedì alle ore 16 e dei simpatici laboratori per i più piccoli ogni giovedì pomeriggio. La domenica invece condivide consigli di lettura e recensioni.

Spino d’Adda, oltre ai #biblioconsigli di lettura e la promozione dei servizi digitali, ha lanciato il contest #bibiotecamimanchi rivolto a tutti i bambini di Agnello, che sono invitati a dedicare un disegno alla biblioteca.

Le biblioteche di Romanengo, Offanengo e Ripalta Cremasca accompagnano i propri cittadini con consigli di lettura, visite virtuali a musei e mostre, opere teatrali. Si dedicano anche alle letture ad alta voce dedicate ai bambini e alla promozione dei contenti digitali. Romanengo e Offanengo poi, pongono attenzione sui servizi digitali collegati alla comunicazione alternativa e aumentativa per stare vicino anche a chi ha difficoltà di lettura.

La biblioteca di Chieve propone la rubrica Curiosità del web ogni lunedì, l’appuntamento E’ l’ora di leggere con la bibliotecaria che legge una storia ogni martedì e suggerisce idee creative ogni mercoledì, con attività manuali e piccoli lavoretti per i bambini, in collaborazione con il micronido Gattonando, Spazio bimbi e Dire – fare – giocare.

La biblioteca di Pandino si dedica al lavoro virtuale con le scuole che si sono viste annullare le attività programmate per la primavera: consigli di lettura tematici, video letture dedicate alle varie classi e letture on line di romanzi come la rubrica “Raccontaci una storia” che propone la lettura integrale del libro giallo “Il castello della clessidra” di Simone Fazzina.

A Vailate ci si concentra sui consigli di lettura e le citazioni giocose di Pelosino, il mostro mangialibri, che è diventato la mascotte della biblioteca, e si condividono video letture e consigli di ascolto.

A Castelleone si promuovono soprattutto i servizi digitali e la possibilità di leggere ebook e quotidiani tramite la piattaforma MediaLibraryOnLine e si propongono video letture per i più piccoli.

La biblioteca di Soncino propone consigli di lettura e recensioni, inviati anche dai cittadini, e pubblica curiosità e notizie storiche sul borgo.

La biblioteca di Pianengo punta molto sulla lettura digitale e promuove risorse digitali utili per la didattica della scuola primaria

Crema, 24 aprile 2020

269 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online