Martedì, 28 maggio 2024 - ore 22.50

Cremona Campus Poli CAMMINARE SU UN FILO DI SETA

Montagna e sostenibilità, dal dire al fare

| Scritto da Redazione
Cremona Campus Poli CAMMINARE SU UN FILO DI SETA

Cremona Campus Poli CAMMINARE SU UN FILO DI SETA

Montagna e sostenibilità, dal dire al fare

 25 marzo incontro con Ennio Lombardi per il Bio-distretto Vallecamonica e Chiara Pesenti per l’Associazione “Amici di Sussia”

 Lunedì 25 marzo alle ore 20.45, presso il Cinema Filo di Cremona, si terrà l’appuntamento “Montagna e sostenibilità, dal dire al fare”. L’evento è organizzato dal Polo di Cremona del Politecnico di Milano e dal Cai Cremona, che quest’anno entra a far parte dei partners della rassegna “Camminare su un filo di seta” e arricchisce il calendario proponendo una serata dedicata a chi, in montagna, si sta adoperando per il “fare”.

 Saranno presenti il Bio-distretto Vallecamonica (Bs) estremamente attivo ed attento alle tematiche della sostenibilità, intesa come cooperazione tra le parti, uso intelligente delle risorse, promozione del territorio montano e l’Associazione “Amici di Sussia”, che da anni si sta adoperando per il recupero di una borgata, nei pressi di San Pellegrino Terme, in Val Brembana. Sarà quindi un dialogo con due delle tante “voci" possibili, due esempi differenti di recupero e valorizzazione del territorio montano, che diventerà anche un confronto tra due realtà territoriali diverse ma accomunate dallo stesso spirito. Un evento imperdibile per tutti gli amanti delle terre alte e per chi desidera conoscere nuovi modi di interpretare la vita in montagna e reinventare le risorse del territorio, nel rispetto dell’ambiente e delle sue delicate bellezze.

 Interverranno Ennio Lombardi per il Bio-distretto Vallecamonica e Chiara Pesenti per l’Associazione “Amici di Sussia”, mentre il ruolo di moderatore sarà affidato a Beppe Anselmi, promotore del progetto “Walking South at 60”. Nato dal desiderio di ispirare un cambiamento nello stile di vita, anche attraverso un approccio alternativo al turismo tradizionale, il progetto prevede, per quindici giorni al mese, la rinuncia all’utilizzo dei mezzi a motore per gli spostamenti ed anche lunghi trekking per le terre alte del sud Italia accompagnato solo dalla propria piccola tenda.

 Questo appuntamento nasce come evento collaterale alla rassegna “Camminare su un filo di seta”: rigenerazione dell’ecosistema, crisi climatica, sostenibilità e consumo critico, che il Polo di Cremona del Politecnico di Milano ha deciso di promuovere in collaborazione con le associazioni Città Rurale con il progetto Cremona Urban Bees, Filiera Corta Solidale, Nonsolonoi Altromercato, Slow Food Cremonese, Circolo Vedo Verde Legambiente Cremona, CAI Cremonese e con il patrocinio del Comune di Cremona.

 Camminare su un filo di seta significa stare in equilibrio precario, come oggi siamo tutti noi, che ci troviamo a fronteggiare una crisi climatica perdurante da decenni e che sta assumendo contorni via via più foschi, con disastri causati da tempeste improvvise, bombe d’acqua e fenomeni di siccità sempre più frequenti.

Possiamo uscirne? Non pare possibile, però dovremo trovare il modo di adattarci ai cambiamenti climatici, dal momento che stiamo sperimentando in maniera spesso tragica che il clima non si adatta alle nostre abitudini.

Questa rassegna cerca di indagare le molteplici sfaccettature di ciò che mina questo fragile equilibrio, che interessa tutte le attività umane, come una cascata inarrestabile, interferendo con l’ambiente in cui siamo abituati a vivere e che consideriamo immutabile.

L’obiettivo è sensibilizzare la cittadinanza su temi cruciali come l’inquinamento, le migrazioni, la presenza di animali selvatici in ambiti periurbani, il consumo di suolo, l’uso di strumenti informatici, la produzione di cibo e tutte le attività umane che producono diseguaglianze e inquinamento e che sono ad un tempo causa e conseguenza dei cambiamenti climatici.

La rassegna offre spunti di riflessione e suggerisce azioni concrete che ogni individuo può compiere nella vita quotidiana per contribuire a mitigare le diseguaglianze e l’inquinamento: questa serie di eventi eterogenei può ben essere definita come un progetto per la cultura ecologica, un modello di formazione continua informale aperta a tutti e rappresenta un’occasione preziosa per la Città di Cremona per crescere in consapevolezza e responsabilità verso le sfide ambientali e sociali del nostro tempo.

 Camminare su un filo di seta, giunta alla sua seconda edizione, ha già riscosso un buon successo di pubblico e critica. L’evento inaugurale del 2024 ha confermato l’interesse crescente per i temi di grande attualità che la rassegna si propone di affrontare.

 Gli appuntamenti sono realizzati nell’ambito della ‘Trama dei Diritti’, lo spazio culturale promosso da CSV Lombardia Sud aperto a tutte le organizzazioni impegnate nella costruzione della cultura dei diritti.

 Di seguito il calendario degli altri appuntamenti in programma:

 *29 aprile  Terramara: il cambiamento climatico in Pianura Padana – presentazione libro di Davide Persico

 *13 maggio Ecologia digitale: per una tecnologia al servizio di persone, società, ambiente – presentazione libro con la coautrice Stefana Broadbent

 Per maggiori informazioni: sito www.polo-cremona.polimi.it, mail  eventi-cremona@polimi.it 





586 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online