Lunedì, 21 ottobre 2019 - ore 12.06

Cremona Forum delle Idee Resoconto serata con Piero Graglia sul tema ‘Europa: il futuro adesso’

Venerdì sera, presso la sala pubblica Zanoni di via del Vecchio passeggio si è svolto il secondo del ciclo di incontri “Cambia l’Europa”, promosso da Forum delle Idee e Movimento Federalista Europeo.

| Scritto da Redazione
Cremona Forum delle Idee Resoconto serata con Piero Graglia sul tema ‘Europa: il futuro adesso’ Cremona Forum delle Idee Resoconto serata con Piero Graglia sul tema ‘Europa: il futuro adesso’ Cremona Forum delle Idee Resoconto serata con Piero Graglia sul tema ‘Europa: il futuro adesso’

Cremona Forum delle Idee Resoconto serata con Piero Graglia sul tema ‘Europa: il futuro adesso’

Venerdì sera, presso la sala pubblica Zanoni di via del Vecchio passeggio si è svolto il secondo del ciclo di incontri “Cambia l’Europa”, promosso da Forum delle Idee e Movimento Federalista Europeo.

Ospite della serata Piero Graglia, professore di Storia delle relazioni internazionali presso l’Università statale di Milano e biografo di Altiero Spinelli.

Titolo dell’incontro “Europa: il futuro adesso”, le elezioni europee, infatti, sono alle porte ed è adesso che si decide l’Europa unita o disunita, adesso si decide se la democrazia in Europa ha una casa comune dove sviluppare diritti, uguaglianza, libertà.

Adesso si decide il futuro dell’Unione Europea e il suo ruolo in un mondo sempre più globalizzato e competitivo dove gli equilibri internazionali sono in continua evoluzione e i conflitti tra potenze mondiali si accentuano.

Graglia ha delineato gli attuali meccanismi di funzionamento delle istituzioni europee, ponendo l’accento sulle criticità che derivano dalla mancata integrazione politica tra gli stati membri e sulle prospettive di possibile cambiamento dell’UE.

Il professore si è soffermato soprattutto sui problemi connessi al metodo intergovernativo impiegato per le decisioni a livello europeo.

Nonostante la presenza di un Parlamento Europeo, che ha progressivamente acquisito poteri e rilevanza ed è oggi l’unica camera rappresentativa multi-nazionale al mondo, a determinare e coordinare le politiche europee sono soprattutto i singoli stati membri, anche se spesso, per motivi di convenienza elettorale sembrano voler negare ogni forma di corresponsabilità nelle decisioni comunitarie.

L’Europa ci appare così sempre più schiava degli egoismi nazionali e sempre più incapace di decisioni solidali, a scapito dei cittadini e della loro fiducia nelle istituzioni comunitarie. Graglia, nella seconda parte della serata si è concentrato sul ruolo dell’Unione Europea sulla scena internazionale, sottolineando come la mancata integrazione politica renda molto difficile l’adozione di una politica estera comunitaria e indebolisca l’Europa nei rapporti con gli altri soggetti economici e politici internazionali.

La speranza condivisa da Graglia con alcuni dei presenti durante il dibattito è che la cifra delle prossime elezioni europee anziché il ripiegamento nazionalista sia un rinnovato entusiasmo europeista, che consenta di continuare ad avanzare nel processo di integrazione. L’incontro si è svolto alla presenza di un pubblico attento e si è concluso con un dibattito partecipato.

 

L’ iniziativa "Europa: il futuro adesso", che si è svolta lo scorso Venerdì  5 aprile alla presenza del prof. Piero Graglia. Promotori dell'evento Forum delle idee e Movimento Federalista Europeo. 

347 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online