Mercoledì, 25 novembre 2020 - ore 17.28

Cremona Gianluca Galimberti Soddisfatto del protocollo firmato con Fondazione ed Azienda Solidale Cremona

Con Fondazione Città di Cremona e Azienda speciale Cremona Solidale abbiamo firmato un importante accordo. Dentro ci sono due interventi davvero significativi per i nostri anziani e per la città

| Scritto da Redazione
Cremona Gianluca Galimberti Soddisfatto del protocollo firmato con Fondazione ed Azienda Solidale Cremona Cremona Gianluca Galimberti Soddisfatto del protocollo firmato con Fondazione ed Azienda Solidale Cremona

Cremona Gianluca Galimberti Soddisfatto del protocollo firmato con Fondazione ed Azienda Solidale Cremona

Con Fondazione Città di Cremona e Azienda speciale Cremona Solidale abbiamo firmato un importante accordo. Dentro ci sono due interventi davvero significativi per i nostri anziani e per la città

Entro la fine del 2020 partiranno i lavori al corpo A della palazzina storia di Cremona Solidale dove troveranno spazio servizi residenziali e semiresidenziali per anziani, servizi di residenziali leggera, il Centro Diurno Soldi e il Centro Diurno Alzheimer, una comunità di tipo alberghiero.

Una volta terminati questi lavori si passerà al corpo B. Altri interventi previsti sono l’illuminazione di via Zocco, un impianto fotovoltaico sopra il parcheggio la sistemazione dell’aera boschiva fruibile sia dagli ospiti, sia dalla città. La Fondazione per il sostegno a questi progetti e a Cremona solidale lancerà una campagna di raccolta fondi;

-il proseguimento del progetto di Casa Barbieri Raspagliesi di via XI Febbraio con l’individuazione di possibili inquilini e alcuni interventi sul Centro Diurno Integrato Barbieri.

-Il grazie va a Fondazione e Azienda, ai loro Cda e a tutti i benefattori che rendono possibile tutto uesto!

-Dentro a questo accordo c’è un modello di welfare innovativo che #cremona porta avanti e deve continuare a farlo. La popolazione sempre più anziana merita ulteriori servizi, perché la risposta residenziale tradizionale delle Rsa non basta più e perché alle famiglie non si può dire “arrangiatevi con le badanti!”. Servono nuovi servizi anche economicamente sostenibili e che valorizzino le capacità di autonomia dei nostri anziani. Ecco perché creiamo luoghi, sia in via Brescia che in centro città, con appartamenti in cui vivere in modo autonomo, ma protetto, con servizi condivisi, persone come medici, infermieri, assistenti che garantiscano una presenza di assistenza a tutti, con un carico di spesa inferiore sulle famiglie, con possibilità anche di uso di tecnologie per una assistenza sanitaria innovativa. Il nostro compito, come sistema, è quello di proporre soluzioni anche nuove, che valorizzino il più possibile le risorse che anche le persone anziane possono ancora dare alla nostra comunità (e sono tante!).

-Un elemento fondamentale è la tenuta delle nostre Rsa che in questo momento, con l’emergenza covid, stanno attraversando una fase difficile. Il Comune ha appostato nuove risorse e chiediamo anche alla Regione che aiuti con forza, altrimenti la situazione sarà difficilissima. Siamo sicuri che ascolterà. Oggi ho sentito anche il Sindaco Del Bono e anche con Anci chiederemo, su questi temi e altre questioni sanitarie, un incontro con Regione.

Lavoriamo per i nostri anziani, per le famiglie, per la nostra comunità con la  Fondazione Città di Cremona e la  Azienda Speciale Comunale "Cremona Solidale"

271 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online