Lunedì, 21 settembre 2020 - ore 15.19

Cremona QUESTA SERA (Venerdì 17 aprile ore 21 ) SUL WEB IL VIDEOMESSAGGIO DEL VESCOVO NAPOLIONI

Nella serata di venerdì 17 aprile il vescovo Antonio Napolioni diffonderà attraverso il web un videomessaggio destinato a «presbiteri, diaconi, religiosi e religiose, operatori pastorali, ai genitori cristiani e agli adulti nella fede» intitolato «Nel tempo pasquale, verso la “fase 2”».

| Scritto da Redazione
Cremona QUESTA SERA (Venerdì 17 aprile ore 21 )  SUL WEB  IL VIDEOMESSAGGIO DEL VESCOVO NAPOLIONI

Cremona QUESTA SERA (Venerdì 17 aprile ore 21 )  SUL WEB  IL VIDEOMESSAGGIO DEL VESCOVO NAPOLIONI

Nella serata di venerdì 17 aprile il vescovo Antonio Napolioni diffonderà attraverso il web un videomessaggio destinato a «presbiteri, diaconi, religiosi e religiose, operatori pastorali, ai genitori cristiani e agli adulti nella fede» intitolato «Nel tempo pasquale, verso la “fase 2”».

Nel suo intervento, trasmesso dalle ore 21 sui canali digitali della Diocesi (sul portale diocesidicremona.it, sulla pagina facebook e sul canale Youtube ufficiale della Diocesi di Cremona), il Vescovo proporrà una riflessione, ispirata dalla pagina del Vangelo che racconta l’incontro di Gesù Risorto con i discepoli sulla strada verso Emmaus, dalla quale farà emergere alcune «coordinate essenziali al nostro cammino ecclesiale».

In particolare, leggendo il brano della Parola di Dio, il messaggio propone spunti  e attenzioni particolari per la vita delle comunità cristiane e per l’azione pastorale che, attraversato un tempo di Quaresima «dura e “perfetta”», segnata dalla pandemia e dall’isolamento, guarda ora al tempo di Pasqua, nel percorso verso la Pentecoste, e anche alla prospettiva della cosiddetta “fase 2” della lotta al Covid-19, quando nuove misure saranno adottate per la sicurezza della collettività. Misure che riguarderanno anche l’accesso al culto e che, dunque, esigeranno nuovi adattamenti e risposte pastorali.

Nel suo videomessaggio il Vescovo toccherà alcuni punti fermi: la relazione di prossimità, l’ascolto, il rispetto del dolore e del lutto, la centralità del Vangelo, la celebrazione della presenza in un tempo di “digiuno eucaristico” che ancora continua.

Non è tuttavia un vademecum di “cose da fare”, ma un momento di sosta, pregheira e preparazione a ciò che attende le comunità cristiane, in attesa di orientamenti necessari che giungeranno dalle Autorità pubbliche e dalla Chiesa Italiana.

Cremona, 17 aprile 2020

Ufficio per le comunicazioni sociali

Diocesi di Cremona

318 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online