Sabato, 03 dicembre 2022 - ore 07.00

DAL 28 MAGGIO IN VIGORE LE NUOVE REGOLE SULLA PROTEZIONE DEI CONSUMATORI ONLINE

CODACONS: OTTIMO L’INSPRIMENTO DELLE SANZIONI CHE AVRANNO COSI’ UNA REALE EFFICACIA DETERRENTE.

| Scritto da Redazione
DAL 28 MAGGIO IN VIGORE LE NUOVE REGOLE SULLA PROTEZIONE DEI CONSUMATORI ONLINE

Con un mondo digitale in continua evoluzione, la Commissione europea vuole garantire che le regole a protezione dei consumatori siano adeguate ai tempi e che diano la stessa tutela sia offline che online. Fare shopping online è semplice e veloce ma spesso non è trasparente. L’offerta proposta come irrinunciabile è davvero tale? Perché un prodotto viene classificato in alto nelle ricerche, perché è il migliore o perché quel post è pubblicizzato? Come ci si difende dal prezzo personalizzato, frutto di profilazione? Sono tante le sfide che si pongono a protezione dei consumatori. Sabato 28 maggio entra in vigore la Better enforcement and modernisation Directive, norme più forti a tutela dei consumatori, dice la Commissione europea. Adottate a novembre 2019, le regole aggiornano gli strumenti disponibili per affrontare le sfide dei mercati digitali. Forniranno sia ai consumatori sia alle autorità competenti, spiega Bruxelles, strumenti più efficaci per far valere i propri diritti, come l’imposizione di sanzioni più severe o rimedi contro il danno da pratiche commerciali scorrette.

Codacons: “Un passo in avanti nella tutela effettiva del consumatore con un inasprimento delle sanzioni in grado di aumentarne l’efficacia deterrente. Le regole prevedono la trasparenza del mercato online. Ci deve essere la chiara indicazione se il venditore sia un professionista o un altro consumatore (in tal caso le regole non si applicano) e le informazioni su chi su chi (venditore o marketplace) sia il responsabile della consegna e dei resi. Ci sono più diritti per gli utenti dei servizi digitali free in tema di elaborazione dei dati personali. I fornitori sono obbligati a fornire informazioni su sé stessi e sulle caratteristiche del servizio e agli utenti è garantito il diritto di recesso entro 14 giorni. L’altro obiettivo è quello di spiegare perché alcuni prodotti siano posizionati al top delle ricerche online. Dipende dal prezzo o dal fatto che si tratta di pubblicità a pagamento? Le piattaforme avranno l’obbligo di informare i consumatori su come le offerte vengono classificate nei risultati di ricerca e di identificare gli annunci a pagamento. Per informazioni sul tema, segnalazioni e per ricevere assistenza legale contattare il Codacons all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com o al recapito 347.9619322”. 

 

 

276 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria