Lunedì, 23 novembre 2020 - ore 23.34

DELITTO VERGONZANA: PASINI ALLA MAMMA ''LAVAMI QUESTI PANNI E NON DIRE NULLA''

Dallʼanalisi del cellulare di Alessandro Pasini, in carcere con lʼaccusa di aver ucciso la 39enne di Crema, emergono nuovi indizi

| Scritto da Redazione
DELITTO VERGONZANA: PASINI ALLA MAMMA ''LAVAMI QUESTI PANNI E NON DIRE NULLA'' DELITTO VERGONZANA: PASINI ALLA MAMMA ''LAVAMI QUESTI PANNI E NON DIRE NULLA'' DELITTO VERGONZANA: PASINI ALLA MAMMA ''LAVAMI QUESTI PANNI E NON DIRE NULLA'' DELITTO VERGONZANA: PASINI ALLA MAMMA ''LAVAMI QUESTI PANNI E NON DIRE NULLA''
🔴DELITTO VERGONZANA: PASINI ALLA MAMMA ''LAVAMI QUESTI PANNI E NON DIRE NULLA''🛑
"Mamma lavami questi panni, non entrare in casa e non toccare nè dire nulla".
Era il 16 agosto scorso, il giorno dopo la morte di Sabrina Beccalli,la mamma 39enne trovata bruciata tra le campagne di Vergonzana(CR).
A scrivere- alla madre- era Alessandro Pasini, il 45enne di Crema in carcere con l'accusa di avere ucciso Sabrina, con la quale si era incontrato nella notte di ferragosto.
Nella perizia depositata sui telefonini, sia della vittima che dell'omicida, è emerso che Pasini avrebbe cancellato gran parte dei dati e messaggi, che però sono stati recuperati dai tecnici della polizia giudiziaria.
Durante le analisi sul telefonino è emerso che Pasini avrebbe cancellato gran parte dei dati. In parte sono stati recuperati.
Come detto prima, è stata depositata la perizia telefonica:
«Da quanto abbiamo potuto leggere — dice l’avvocato Paolo Sperolini — conferma la versione fornita dal mio assistito».
Sperolini è il difensore di Alessandro Pasini, il 45enne in carcere a Monza con l’accusa di omicidio, distruzione di cadavere e tentata strage.
Perizia che conferma anche gli spostamenti dell’omicida,
tutti concentrati, quel giorno di Ferragosto, tra San Bernardino e Vergonzana(CR) secondo le celle telefoniche-ovviamente-.
Tra Sabrina Beccalli e Alessandro Pasini ci sono state diverse telefonate e nessun messaggio scritto.
In sole due ore e 18 minuti, quelle che precedono l'omicidio, nell’abitazione della ex convivente del 45enne, si sono parlati o hanno tentato di farlo per ben 26 volte.
15 volte Sabrina ha chiamato lui e per 11 volte lui telefona a lei.
SOLO quattro volte sono riusciti però effettivamente a parlarsi per concordare dove e quando incontrarsi e cosa ''portare''.
Confermato che il primo contatto tra i due è arrivato attraverso una terza persona, quel Luigi Degli Angeli(guarda la chat).
Dal cellulare di Sabrina, sempre in quelle ore, sono poi partite altre telefonate il tutto in sole due ore e 20 minuti.
Delle quattro telefonate utili solo una ha una durata superiore al minuto. Dopo le 2 della notte però niente più. Silenzio.
Volevano mettersi d’accordo e non è escluso che le altre telefonate partite dal cellulare di Sabrina fossero indirizzate a chi poteva avere la droga: nella perizia ci sono tanto di nomi.
In attesa ancora della perizia sui resti rinvenuti nell'auto bruciata, e dell'esame del DNA.
1100 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria